act-age, le dichiarazioni di Shiro Usazaki

La serie è stata cancellata a seguito dell'arresto dello scrittore.

0

Attraverso il proprio profilo Twitter ufficiale Shiro Usazaki ha commentato il caso che ha coinvolto act-age, la serie che stava disegnando su testi di Tatsuya Matsuki.

La Usazaki ha espresso per prima cosa la propria solidarietà verso le vittime di molestie da parte dello scrittore Matsuki, considerandole coraggiose per aver denunciato l’accaduto nonostante lo shock e la paura.

La disegnatrice è stata favorevole alla cancellazione del manga, poiché non voleva che la serie potesse far scattare nelle vittime di molestie stati di ansia o stress associati al ricordo degli eventi.

Rimpiange di aver dovuto finire il manga a metà dell’opera, ma invita i fan della serie a non incolpare le vittime per la decisione presa.

Ha aggiunto che simpatizza con i fan dei manga e con coloro che trovano uno scopo nei manga, dal momento che anche lei è stata “salvata” dai fumetti una volta.

Tuttavia invita i lettori a non usare quella passione per gli scopi sbagliati, come incitare alla violenza, di valutare sempre i vari punti di vista, rifiutare le informazioni infondate e considerare sempre cosa deve e non deve essere detto.

La Usazaki ha concluso l’intervento augurandosi che le vittime ricevano la dovuta assistenza e che possano vivere una vita serena senza dover ripensare all’incidente.

In Italia il manga stava uscendo per J-POP: l’editore ha deciso di non distribuire per il momento il volume 4, già stampato, e di fermare le vendite dei volumi della serie.

Direttamente dalle pagine di Shonen Jump, la rivista di The Promised Neverland, arriva il manga successo sul cinema! Kei Yonagi è un’aspirante attrice, povera in canna e con un fratellino e una sorellina a cui badare.
La fortuna gira dalla sua parte quando il regista Kuroyama viene catturato dal suo metodo d’interpretazione, ricco di empatia, immedesimazione e… potenzialmente distruttivo. Con il suo aiuto, riuscirà Kei a diventare una stella del cinema? Solo con la prima tiratura, l’esclusiva sovraccoperta in acetato e il segnalibro “pellicola cinematografica”!

Acquista il primo volume

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui