Dragon Ball Super, l’arco di Moro “ricicla” Dragon Ball Z?

Tra il nuovo arco narrativo di Dragon Ball Super e la serie Z vi sono numerose somiglianze

1

Dragon Ball Super sta vivendo uno dei suoi migliori momenti. La comparsa di Moro ha segnato l’arrivo di un cattivo spietato, di quelli che non si vedevano da parecchi anni. Con lo sviluppo di questo arco narrativo, però, molti fan hanno iniziato a vedere alcune crepe nell’opera ideata da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Esattamente come i precedenti eventi avvenuti in Dragon Ball Super, anche questa nuova serie non riesce a intraprendere una nuova via e a scrollarsi di dosso i fantasmi del passato. Analizziamo la struttura di questo arco.

ATTENZIONE: QUESTO ARTICOLO CONTIENE SPOILER SU DRAGON BALL SUPER

L’Ultra Istinto e il Super Sayan

Durante il capitolo 63 di Dragon Ball Super, Moro ha rivelato tutta la sua potenza e nemmeno Goku e Vegeta hanno potuto nulla contro di lui. Il malvagio divoratore di mondi è implacabile e solo l’intervento di Merus ha salvato i combattenti Z dalla disfatta. Tuttavia, l’utilizzo dei suoi poteri angelici gli costa la vita, con il pianeta Terra ormai pronto alla distruzione. Sul finire del capitolo, Goku, infuriato per la scomparsa di Merus, sembra pronto per una nuova trasformazione; riuscirà finalmente a controllare l’Ultra Istinto?

Questo scenario risulta essere particolarmente improbabile, dato che l’Ultra Istinto ci è stato presentato come una trasformazione legata al controllo delle emozioni. Con l’animo di Goku ormai ricolmo di odio e di rabbia, stando alle informazioni finora raccolte non sarebbe possibile utilizzare l’Ultra Istinto. Se però così dovesse essere, questo non sarebbe altro che un omaggio alla prima trasformazione di Goku in Super Sayan, avvenuta in seguito alla morte del suo migliore amico Crilin per mano di Freezer.

Goku UI

Le straordinarie capacità di Moro sono un déjà vu

Quando Moro è apparso per la prima volta, c’è stata la sensazione che esso fosse un cattivo mai visto prima. Con il proseguire degli eventi, questo effetto è andato pian piano scemando. Al momento, Moro non sembra altro che una citazione originale al Grande Mago Piccolo. Esattamente come il Namecciano, Moro è stato presentato come un anziano malvagio in grado di assorbire l’energia altrui. In seguito Moro è riuscito a riguadagnare la giovinezza, ma anche in questo caso la formula non è cambiato. Infatti, la sua ultima forma estetica è molto simile a quella Cell.

DBS Moro

Il ruolo secondario del Principe dei Sayan

Dopo aver viaggiato sul Pianeta Yardrat e aver appreso una nuova tecnica in grado di annullare sia le fusioni che le tecniche di assorbimento dell’energia, tutti ci saremmo aspettati un Vegeta finalmente decisivo, in grado di prendere in mano le redini della battaglia e abbattere senza alcun problema il cattivo di turno. E invece, anche questa volta, il Principe dei Sayan è uscito ridimensionato dal combattimento. Vegeta, così come in praticamente tutte le saghe di Dragon Ball Z, assume il ruolo di comprimario. In Dragon Ball, la parte dell’eroe spetta a Goku.

Vegeta DBS

Effetto sorpresa svanito

Durante il prossimo capitolo del manga di Dragon Ball Super, il 64°, ci aspettiamo di vedere un Goku in grado di padroneggiare pienamente l’Ultra Istinto. Moro, il malvagio che sembrava infermabile, nulla potrà contro il nuovo potenziale del Sayan. Inizialmente questo arco narrativo pareva essere promettente, ma si è rivelato essere niente più una copia carbone degli eventi accaduti in Dragon Ball Z. Dragon Ball Super meriterebbe un tocco di originalità in più, sia nelle battaglie che nella trama generale. Scene che una volta erano sorprendenti, a distanza di anni non lo sono più.

Dragon Ball Super in Italia

Sceneggiato da Akira Toriyama e illustrato da Toyotaro, Dragon Ball Super è un manga a cadenza mensile, attualmente giunto al capitolo 63, con i primi 60 raccolti in 13 volumi. In Italia, la pubblicazione è affidata a Star Comics, con ben 11 volumi già disponibili per l’acquisto. Dal manga è stata tratta una serie animata prodotta da Toei Animation. L’edizione italiana dell’anime è stata trasmessa su Italia 1 da Mediaset.

Acquistate ora il volume 11 di Dragon Ball Super

1 commento

  1. non c’è molto da meravigliarsi, è da sempre così. anche i vari archi di DBZ sono uno la copia dell’altro…il cattivo di turno è super forte, poi viene superato da qualche pg diverso da Gokou, poi lui si fonde e supera tutti e poi Gokou si avvelena e risupera tutti…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui