Mortal Kombat: 25 anni fa usciva il film al cinema

Mortal Anniversario per i fan!

0

Il film di Mortal Kombat celebra il suo 25° anniversario questo mese, essendo uscito negli USA il 18 agosto 1995 (in Italia arriverà il 10 novembre dello stesso anno).

Il film è uscito dopo che il videogioco, uscito nelle sale giochi nel 1992, conquistò il pubblico con la sua dose di grafica e violenza, riuscendo a farne un valido avversario di Street Fighter. Mortal Kombat, il film, fu accolto bene anche dalla critica dell’epoca e da allora è diventato un classico di culto.

Mortal Kombat: la trama

Una volta ogni generazione, c’è un torneo di arti marziali interdimensionale indetto dagli Dei Anziani, conosciuto come Mortal Kombat. A sfidarsi sono i migliori combattenti del regno di Outworld e dell’Earthrealm (la Terra): se i rappresentanti di Outworld riescono a vincere per dieci volte consecutive il suo imperatore, Shao Kahn, sarà in grado di invadere e conquistare l’Earthrealm. Outworld ha vinto gli ultimi nove tornei, quindi questo sarà il torneo decisivo.

Toccherà al guerriero Shaolin Liu Kang e ai suoi compagni, alla star hollywoodiana del cinema Johnny Cage e all’agente delle Forze Speciali degli Stati Uniti Sonya Blade (insieme a Lord Raiden, dio del tuono e difensore dell’Earthrealm) evitare che l’Outworld vinca la decima edizione.

Questa la trama di un film che riesce a coniugare una azione pulp spesso degna di un film di serie B e una produzione tuttavia di buon livello.

Il regista del film è Paul W.S. Anderson, responsabile di alcuni degli adattamenti di videogiochi celebri più deludenti mai realizzati, a cominciare da Resident Evil.

Con Mortal Kombat, Anderson era ancora all’inizio della sua carriera, ma questo è ancora uno dei suoi film più apprezzati dalla critica.

Mortal Kombat: la recitazione

Una delle cose che rende Mortal Kombat così divertente è la recitazione, che è per lo più esagerata, spesso rifacendosi più a canoni orientali che occidentali. Purtroppo questo sembra valere anche per Christopher Lambert nei panni di Raiden. Del resto Lambert riesce così a rubare ogni scena in cui appare, pronunciando battute come “Il destino di miliardi di persone dipende da te”.

Ma anche Anderson era coinvolto in questa atmosfera leggera, avendo permesso agli attori del film di improvvisare battute durante le riprese, che includevano la mitica “Quelli erano occhiali da sole da $ 500” dell’attore di Johnny Cage, Linden Ashby.

Ma il punto forte del film è probabilmente la colonna sonora, tipicamente anni ’90 e tutta a ritmo di techno. Alla fine, il produttore Larry Kasanoff aveva deciso che avrebbe dovuto creare una colonna sonora originale e ha affidato la produzione a una casa discografica più piccola. Quella colonna sonora finì per essere il primo album EDM a diventare disco di platino nella storia.

Ma Anderson ha fatto anche buone scelte: è stato intelligente nel fidarsi di Robin Shou, l’attore che interpretava Liu Kang, per la coreografia dei combattimenti. Shou ha lavorato in passato con Jackie Chan e ha imparato tutto quello che sapeva sulla coreografia dei combattimenti dalla star delle arti marziali. Il coreografo principale del film ha chiesto aiuto a Shou e si è fidato di lui, permettendogli di progettare nuove sequenze d’azione nelle riprese. Tuttavia, anche se le scene di combattimento erano fantastiche, non ci sono Fatality, con grande dispiacere dei fan.

L’ultima cosa degna di nota di questo film è la scenografia. I produttori volevano girare in Thailandia per avere paesaggi reali e ampi. Ma ciò non è stato possibile per questioni logistiche. Tuttavia, il mix studio cinematografico per gli interni e Thailandia reale per gli esterni è riuscito a convincere anche i fan con quel suo aspetto così “finto”.

Insomma, Mortal Kombat ha molti difetti, ma, come alcuni film particolarmente fortunati, il loro mix ce lo rende simpatico e sempre divertente da rivedere. Peccato che ciò che ne è seguito ha un po’ tradito le attese…

Rivedete Mortal Kombat

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui