Avatar La Leggenda di Aang: il pilot GRATIS su Twitch

Ottima notizia per i fan.

0

Nickelodeon ha in serbo una sorpresa per i fan di Avatar: The Last Airbender, o La leggenda di Aang se preferite il titolo italiano. Un buon momento dato che la serie live-action di Netflix sembra dover affrontare vari problemi, non ultimo l’abbandono dei creatori originali.

Il canale ha condiviso il pilota inedito per la serie durante un recente stream di Twitch. La serie animata è andata in onda dal 2005 al 2008 ed è tra le più popolari di Nickelodeon. La serie vede protagonista Aang, l’Avatar in grado di piegare a sè l’Acqua, la Terra, il Fuoco e l’Aria, i quattro elementi. Lui e i suoi amici lavorano insieme per porre fine alla guerra tra la Nazione del Fuoco e le altre.

Questa settimana, la rete ha trasmesso in streaming il pilot di Avatar: The Last Airbender su Twitch, che è ancora disponibile cliccando QUI. Il pilota è stato originariamente utilizzato per presentare la serie e non è mai stato trasmesso su Nickelodeon. Tuttavia, era stato reso disponibile per l’acquisto su iTunes, così come in alcune collezioni DVD.

Poiché il pilota non è mai stato concepito per essere trasmesso, non è perfetto, anche se le basi della serie sono presenti.

Avatar, la serie di Aang

Avatar – La leggenda di Aang (Avatar: The Last Airbender) è una serie animata statunitense creata da Michael Dante DiMartino e Bryan Konietzko.

In Italia la serie è stata mandata in onda per la prima volta su Nickelodeon tra il dicembre 2008 e l’agosto 2010. È ambientata in una Asia immaginaria, in cui la popolazione è divisa in quattro nazioni corrispondenti ai quattro elementi.

La trama segue le vicende di Aang, Avatar cui spetta il compito di riappacificare le quattro Nazioni, in guerra da un secolo, e dei suoi amici, Katara, Sokka, Toph, che lo accompagnano nelle sue avventure.

Rivedete il film live-action L’Ultimo Dominatore Dell Aria

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui