Tenet: dettagli su effetti speciali e salti temporali

Nuovi dettagli su effetti speciali e salti temporali in Tenet, col regista Nolan che ha realizzato tutto in maniera "realistica".

0

In attesa di vederlo finalmente nelle sale, arrivano nuovi dettagli sulla produzione di Tenet: nessun green screen utilizzato, dunque realizzati tutti effetti pratici. In questo senso, interessante sapere anche che Nolan ha fatto di tutto per rendere realistiche le scene di salto temporale, girandole due volte, una in avanti e una all’indietro.

Questo significa che, come dichiara l’esperto di cinema ljwr_Lewis su Twitter, Nolan ha convinto gli attori a interpretare anche i loro ruoli in scene al “contrario”.

TUTTO SUL FILM

John David Washington è il nuovo Protagonista dell’originale sci-fi d’azione di Christopher Nolan, “Tenet”. Armato solo di una parola – Tenet – e in lotta per la sopravvivenza di tutto il mondo, il Protagonista è coinvolto in una missione attraverso il crepuscolare mondo dello spionaggio internazionale, che si svolgerà al di là del tempo reale. Non un viaggio nel tempo. Ma Inversione.

Il cast internazionale di “Tenet” include anche Robert Pattinson, Elizabeth Debicki, Dimple Kapadia, Martin Donovan, Fiona Dourif, Yuri Kolokolnikov, Himesh Patel, Clémence Poésy, Aaron Taylor-Johnson, con Michael Caine e Kenneth Branagh.

Nolan ha scritto e diretto il film, realizzato con un mix di IMAX® e pellicola in 70mm. “Tenet” è prodotto da Emma Thomas e Nolan. Thomas Hayslip ne è il produttore esecutivo.

La squadra creativa che ha lavorato dietro le quinte comprende il direttore della fotografia Hoyte van Hoytema, lo scenografo Nathan Crowley, la montatrice Jennifer Lame, il costumista Jeffrey Kurland, il supervisore degli effetti visivi Andrew Jackson e il supervisore degli effetti speciali Scott Fisher. La colonna sonora è opera del compositore Ludwig Göransson.

DEI CURIOSI ANEDDOTI

In attesa finalmente di vedere il film nelle sale, ricordiamo un particolare dal set di Tenet: non erano presenti sedie e questo, come rivela Anne Hathaway a Variety, è espressamente una richiesta di Nolan.

“Molti registi non ammettono telefoni sul set e Chris invece nemmeno le sedie, ho avuto modo di vederlo lavorando con lui due volte. Il motivo? Semplice, pensa che se ci sono delle sedie la gente ci si siede e non lavora e così il film non si realizza.

Ha sempre dei film incredibili in termini di ambizioni e aspettative, difficoltà di realizzazione tecnica ed emozioni presenti. Riesce sempre a concludere il lavoro col budget che gli è stato dato e nei tempi previsti, dunque credo che oltre a pensare alle sedie faccia tanto altro” le parole della Hathaway, conversando tra l’altro alla presenza anche di Hugh Jackman.

Ricordiamo che il regista, per girare una scena del film, ha fatto esplodere un vero Boeing 747, come rivelato mesi fa a Total Film: “È un film dalla grande ambizione e adatto a un vasto pubblico, che prende un genere come quello dei film di spionaggio e cerca di portarlo in un nuovo territorio, portando gli spettatori su un sentiero che potrebbe non terminare come si aspettano” le parole del regista alla rivista.

“Inizialmente, pensavo di riprodurre il 747 con miniature e aggiunte di effetti speciali, poi abbiamo scoperto dei vecchi aerei a Victorville, in California, e così abbiamo cominciato ad usarli… è subito stato evidente come fosse meglio procedere così piuttosto che con miniature ed effetti speciali” conclude il regista, parlando della scena con protagonista il 747.

Warner Bros. ha fissato la nuova data d’uscita per il 26 agosto a livello internazionale, mentre negli USA durante il week-end del Labour Day (3 settembre)

Nel frattempo, acquistate il cofanetto coi migliori film del regista Christopher Nolan

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui