The Flash: Grant Morrison parla della sceneggiatura del film

Grant Morrison a tutto tondo sulla sceneggiatura scritta per lo stand-alone di Flash insieme ad Ezra Miller.

0

Lo stand-alone sul Flash di Ezra Miller, sembra aver finalmente trovato stabilità, andando ad adattare Flashpoint. In una recente intervista con Collider però, Grant Morrison ha rivelato alcuni dettagli sulla sceneggiatura scritta insieme a Ezra Miller, non poi così più “dark” rispetto a quanto non sia l’attuale.

“Ezra Miller e io l’abbiamo scritta l’anno scorso, pensavo che avessimo realizzato una versione davvero buona del film e l’abbiamo scritta velocemente, nel pieno stile del protagonista, ma nonostante questo era soddisfacente.

Penso che con la correzione delle bozze, sarebbe stata fantastica. Ma così funziona con le produzioni, le sceneggiature si fanno e vengono scartate. Credo ci siano già state 15 persone che hanno scritto una sceneggiatura, ora sembra che si stiano facendo concretamente passi in avanti, non però partendo dalla nostra sceneggiatura.

Mi sono veramente divertito, Ezra è venuto a casa e ci siamo divertiti tantissimo nel creare la storia. E forse un giorno la sceneggiatura trapelerà e sarà disponibile a tutti, anche se non so cosa ne abbiano fatto.

Il film sarebbe stato diverso dal tipico cinecomics, lo stile ricordava più Ritorno al futuro che un film di supereroi.  Ma no, non era più “dark”, davvero. Cioè, c’erano elementi oscuri e il materiale che volevano che usassimo era quello di Flashpoint.

Ezra ed io stavamo cercando di fare qualcosa che fosse come una grande storia di fantascienza. E per chi non conosce i fumetti, avrebbe avuto senso. Devo dire però che non voglio aggiungere altro, qualcun altro ha fatto il proprio lavoro sul film e sono sicuro che sarà fantastico. E forse, come ho detto, un giorno il nostro lavoro trapelerà e la gente potrà giudicare”.

Al centro della trama di The Flash ci sarà quindi un viaggio nel tempo; in una recente intervista, il regista del film Andy Muschietti (già regista di IT per Warner Bros.) ha diffuso maggiori dettagli sul viaggio nel tempo.

“È una storia basata sul viaggio nel tempo, Flash torna indietro per cercare di salvare sua madre” le parole del regista “È un film con azione spettacolare, ma anche tanto sentimentalismo”.

Al momento dunque, niente di più di quanto i fan già si aspettassero sapendo dell’adattamento di Flashpoint; c’è da chiedersi però se Warner Bros. ha in serbo per i fan qualche sorpresa, come l’azzeramento dell’attuale linea temporale dei Worlds of DC.

Un evento del genere (facilmente orchestrabile coi personaggi DC) non soltanto sarebbe spettacolare, ma permetterebbe all’universo condiviso DC di essere di nuovo coerente, pur salvando le novità degli ultimi anni (su tutti, il nuovo Batman). Chissò quindi che il viaggio nel tempo di The Flash non si riveli essere molto di più…

LA STORIA DI THE FLASH: UN “VIAGGIO NEL TEMPO”

Il film di Flash ha attraversato molti cambiamenti nel team creativo prima di raggiungere la stabilità con Muschietti. Un recente post su Reddit, presentato da qualcuno che afferma di aver lavorato per WB., ha fornito una “bozza MOLTO dettagliata della sceneggiatura di The Flash”, caratterizzata da uno stile dark che si rifaceva a quello di Snyder.

Prima parte

  • Flash è già un eroe a Central City, attivo da un anno e mezzo;
  • Anche se non è una storia di origine, ci vengono presentati flashback, tra cui: la notte in cui sua madre è morta, Barry è stato colpito da un fulmine, fino a quando ha anche inventato vari schizzi della tuta (anche un tutino rosso brillante). C’è persino un richiamo a BvS – la scena del filmato di sorveglianza nel minimarket visto dalla prospettiva di Barry!
  • Barry e Iris non sono più una coppia. Ci hanno provato ma non sono riusciti a far funzionare la cosa (ne parleremo più avanti). Sono ancora amici anche perché è l’unica a Central City a sapere che Barry è Flash.
  • Barry sta ancora imparando i limiti delle sue capacità, la forza della velocità e il concetto di viaggio nel tempo. Fa persino un passo ulteriore nelle sue ricerche e si reca a Keystone, in Pennsylvania, per parlare con un fisico che sembra esserne un esperto…
  • Incontra… il professor Peter Garrick, che misteriosamente conosce il nome di Barry prima ancora che questi si presenti, e sostanzialmente fa luce sul modo in cui la velocità può creare il viaggio nel tempo. Ma sottolinea anche le sue conseguenze.
  • Barry è ossessionato dalla morte di sua madre e da un mostro dagli occhi rossi di quella notte. Il suo trauma e la paranoia nel perdere un’altra persona cara sono la ragione principale per cui non è riuscito a far funzionare il rapporto con Iris.
  • La trama del film ruota attorno a Barry che indaga su un omicidio di un detective – e mentore di Barry -, John Alvins, che lo ha accudito da bambino. L’investigazione è fallita e il CCPD cattura l’uomo sbagliato, ma Barry capisce e indaga come Flash.
  • È rivelato che è stata la partner di Alvins, l’agente Lisa Snart, a ucciderlo, al fine di distrarre il dipartimento mentre vi era un inseguimento di un metaumano a livello alfa. Stavano inseguendo Sam Scudder, noto anche come Mirror Master, che fece evadere il fratello di Lisa – Leonard Snart in – un convoglio che attraversava Central City.
  • Snart decide di rimanere a Central City con Scudder per rintracciare uno scienziato ora eclissatosi; il Dr. Howard, che ha fatto esperimenti su Scudder (la storia si svolge intorno all’inverno, quindi Leonard indossa quel cappotto invernale). Con l’aiuto di sua sorella, hanno persino ricostruito la sua pistola.
  • Snart e Scudder si scatenano a Central City per rintracciare Howard e alla fine lo trovano. Snart lo trattiene dall’ucciderlo, e si offre di risparmiare Howard in cambio di un piccolo favore.
  • Alla fine Flash li rintraccia al loro nascondiglio e si ritrova irrimediabilmente inferiore ai due come abilità. Le abilità di Scutter prendono Barry di sorpresa mentre Snart congela la gamba di Barry e la rompe, costringendolo a scappare. Inoltre, Flash è incolpato per aver ucciso Alvins. A malapena riesce a sopravvivere quando viene inseguito dalla polizia.

Seconda parte

  • Barry arriva a malapena vivo da Iris nel suo appartamento e lei si prende cura di lui e lo aiuta a recuperare.
  • Stando insieme la loro relazione inizia a sbocciare di nuovo: ovviamente non crede che Flash abbia fatto qualcosa di sbagliato e scrive pezzi online in sua difesa con grande sgomento di Barry (che non cerca nessuna attenzione).
  • Nel frattempo, “Capitan Cold” e Sam Scudder (ora nella sua armatura) si mettono in moto mentre Flash, nemico pubblico, non si trova da nessuna parte. Evitano deliberatamente di uccidere qualsiasi ufficiale o chiunque altro.
  • Barry si confida con suo padre in prigione. Ma in TV, Scudder ha rapito Iris con Snart che invia un messaggio pubblico a Flash per fare chiedergli di scegliere se salvare Iris o se stesso. Naturalmente, sceglie Iris ed è costretto a rimettersi in sesto.
  • In uno scontro violento sul ponte, Flash si ritrova circondato dalla polizia mentre cerca di battere Scudder ed è costretto a combattere entrambe le parti. Iris viene uccisa nel fuoco incrociato.
  • Impulsivo e in preda alla rabbia, Barry corre abbastanza veloce per viaggiare nel tempo per salvare Iris ma atterra in un’area della forza della velocità che è molto più spaventosa di quanto si aspettasse.
  • Nella forza della velocità, intravede brevemente un demone dagli occhi rossi prima di essere attaccato da una versione zombie di un… Flash (Black Flash?)?
  • Improvvisamente, viene salvato da un altro speedster che si trova nella forza della velocità. Che si rivela essere… il professor Garrick? Almeno una versione leggermente più giovane. Nella sua tuta di Flash.
  • Jay, che non riconosce affatto Barry, lo guida fuori dalla forza della velocità.
  • Barry riesce con successo a viaggiare un giorno nel passato per salvare la ragazza, batte facilmente e arresta Scudder e cattura Lisa Snart. Si costruisce persino un nuovo vestito.
  • Senza nessun posto dove andare, Snart attira Flash in un tunnel della metropolitana abbandonato, iniettandosi una dose non testata della formula di Howard come piano B per dargli nuove abilità.
  • Ora metaumano, è in grado di manipolare la temperatura e congelare gli oggetti. Questo porta a una battaglia epica con Flash. La sua velocità è indebolita dal freddo, quindi Flash deve fare i conti con altre opzioni, ovvero combattere sul piano fisico, scontro al quale riesce a malapena a sopravvivere.
  • Sfortunatamente per Snart, le temperature fredde hanno la meglio sul suo corpo poiché non è in grado di adattarsi improvvisamente a loro, e finiscono per ucciderlo.
  • Flash dimostra la sua innocenza grazie all’aiuto di Iris. Barry e Iris sono finalmente tornati insieme.
  • Con la verità rivelata, Barry incontra di nuovo il professor Garrick. Garrick è deliberatamente vago, ma gli assicura che non possono esistere due Flash allo stesso tempo, il che significa che Jay è senza poteri.
  • È implicito che Jay Garrick provenga da un’altra linea temporale o universo poiché non esiste nella storia alcuna prova dell’esistenza di qualsiasi altro Flash. Ma è volutamente lasciato ambiguo.
  • Garrick gli dà un anello, assicurandogli che… “Non ne ho più bisogno”.
  • E infine avverte Barry di non giocare con il tessuto dello spazio e del tempo in quanto può creare una sorta di… paradosso.
  • Le scene finali mostrano Lisa Snart in prigione che giura di vendicare suo fratello e giura vendetta su Flash per averlo ucciso. E Barry seduto con suo padre, rivelandogli chi è e gli assicura che l’assassino di sua madre è ancora là fuori.

Acquista Rinascita. Flash

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui