Sandman: Morfeo invita all’uso delle mascherine

Sogno con la mascherina per sensibilizzare la popolazione all'uso dell'oggetto, per evitare il contagio.

0

Dopo i supereroi DC dell’Arrowverse, un altro amato personaggio invita la popolazione all’uso delle mascherine per evitare la diffusione del Coronavirus: stiamo parlando di Morpheus, protagonista di Sandman.

Uno dei disegnatori di Sandman, Marc Hempel, ha pubblicato su Twitter (prontamente condiviso dal creatore Neil Gaiman) un’illustrazione con Morfeo con la mascherina, col corvo Matthew che gli domanda del perché la indossi. “È vero che in realtà non avrei bisogno di indossarla, Matthew, ma non posso fare a meno di sentirmi davvero bello” la risposta del personaggio.

Nel condividerla, Neil Gaiman aggiunge: “Sono il creatore di Sandman e approvo questa immagine”. Un bel messaggio dunque per sensibilizzare la popolazione USA e non solo, considerati i tanti contagi che ancora si registrano in tutto il mondo.

SANDMAN, TUTTO SULLA SERIE

Netflix spera di dare inizio alle riprese della serie su Sandman ad ottobre, stando a quanto riferito da David S. Goyer al Comic-Con @ Home. Goyer, che spera di poter iniziare la produzione anche dell’altra sua serie, Foundation (Apple TV+), sta lavorando duramente insieme allo showrunner Allan Heinberg e il creatore Neil Gaiman per creare una serie all’altezza.

“Le due cose che occupavano la maggior parte del mio tempo prima della quarantena sono state Sandman e Foundation” afferma Goyer. “Foundation è leggermente più avanti come progetto. Abbiamo girato circa il 40% della prima stagione quando siamo stati costretti a chiudere, mentre Sandman avrebbe dovuto iniziare le riprese a maggio.

Credo  fossimo ancora nella prima fase della sceneggiatura. Allan Heinberg è disponibile 24 ore su 24 come showrunner, mentre gestisco Foundation, casting e altrecose del genere. Ironicamente, entrambi i progetti dovrebbero ricominciare a girare a ottobre “.

Neil Gaiman ha confermato che il protagonista Dream/Morpheus si ritroverà finalmente libero nell’anno 2021, con la serie dunque ambientata nella contemporaneità.

Secondo Gaiman, questo piccolo stravolgimento, rispetto alla storia originale raccontata nel fumetto, non influirà sulle origini di Morpheus. In Sandman, pubblicato per la prima volta in USA da DC Comics sotto l’etichetta Vertigo a partire dal 1989, il protagonista viene imprigionato dall’Ordine degli Antichi Misteri nell’anno 1916 e riesce a fuggire nel 1988.

Nell’adattamento di Netflix, Morpheus sarà ancora catturato nel 1916, ma la sua prigionia durerà qualche decennio in più. Ciò si è reso necessario, secondo l’autore, per eliminare le differenze culturali e tecnologiche che separano gli anni ’80 dai nostri tempi. L’obiettivo è di creare un prodotto più adatto al pubblico di oggi.

Gaiman in passato non ha nascosto il suo entusiasmo dopo aver visto i primi concept art dalla serie Netflix, affermando quanto fossero fedeli al fumetto. Ha anche confermato che i primi due romanzi, Preludes and Nocturnes e The Doll’s House (che raccolgono i primi 16 numeri della serie originale) saranno alla base dei primi 10 episodi.

La serie vedrà lo stesso Gaiman, Allan Heinberg e David S. Goyer come produttori esecutivi e co-autori, con l’inzio delle riprese che si spera possa essere fissato per ottobre.

Sandman (The Sandman) è una serie a fumetti scritta da Neil Gaiman (autore anche di Books of Magic)  pubblicata dalla DC Comics negli USA tra il 1989 e il 1996; la serie è incentrata su una nuova versione di un personaggio dei fumetti della DC del periodo Golden Age.

Acquista Sandman. Neil Gaiman collection

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST