Marvel: Sina Grace parla del rispetto delle diversità

Sina Grace ha parlato della sua esperienza.

0

Un ex scrittore della Marvel ha parlato della mancanza di diversità della compagnia: Sina Grace è stato lo scrittore di Iceman, ma ora sul suo blog ha parlato di come gli editor gli stessero mentendo.

Nel 2018, un editor di una casa editrice aveva chiesto a Grace di presentare una storia di Spider-Man adatta a tutte le età che era in licenza dalla Marvel. Grace chiese tutti i consensi del caso per assicurarsi che potesse realizzare la sua idea.

“Ho chiesto di essere assolutamente sicuro che la Marvel mi autorizzasse a presentare questo progetto”, ha scritto. “L’editor ha ottenuto l’approvazione e ho scritto una dannata buona storia che era sulla buona strada per essere il prossimo arco della serie”.

Grace però ha presto notato quanto sia difficile proporre un personaggio come Spider-Man.

Poche settimane dopo, un editor informò Grace che la storia non sarebbe stata usata per la serie. Ha scritto che la Marvel gli ha inviato un’e-mail, scrivendo “per il momento vorremmo concentrarci su Iceman” nonostante il fatto che avesse già chiuso la sua ultima sceneggiatura per la serie solista dell’eroe X-Men.

Spider-Man: la risposta della Marvel

Poi la divisione talent lo informò che era stato rimosso dal progetto perché “la Marvel voleva solo persone con esperienza in storie per tutte le età perché c’erano regole diverse rispetto a quelle che vanno in una sceneggiatura standard”. Nonostante Sina abbia potuto dimostrare la sua esperienza nel genere per vari editori, tuttavia, non gli è stato permesso di lavorare al progetto e non gli è stato dato un progetto sostitutivo. E non è stato pagato per il lavoro già svolto.

Grace ha continuato dicendo che, nonostante il fatto che gli scrittori scelti per il progetto abbiano talento, nessuno di loro ha una vera esperienza nella scrittura di materiale per giovani lettori.

“Storie come queste devono essere prese in considerazione quando si discute non solo se la Marvel abbia effettivamente fatto qualcosa per assumere persone di differenti inclinazioni,  ma anche per promuovere un ambiente in cui quelle persone si sentano apprezzate”, ha detto.

“Il mio unico consiglio alla Marvel sarebbe: chi se ne frega se assumi un’organizzazione terza per insegnarti a fare le cose bene… non puoi continuare a mettere Sana su un podio e darti una pacca sulla spalla per fare metà del minimo indispensabile“.

Acquista il Blu-Ray “Spider-Man – Un Nuovo Universo”

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui