Watchmen: DC annuncia lo spinoff di Rorschach di Tom King

DC ha annunciato che Tom King e Jorge Fornés realizzeranno uno spinoff di Watchmen intitolato "Rorschach", ambientato 35 anni dopo gli eventi di Watchmen

0

Ambientato ben 35 anni dopo gli eventi di Watchmen , Rorschach è una maxiserie di 12 numeri che sarà pubblicata sotto l’etichetta Black Label della DC, rivolta a lettori maturi.

Questo il plot: sono passati 35 anni da quando Ozymandias ha lasciato cadere un calamaro transdimensonale a New York City, uccidendo migliaia di persone e ponendo fine alla fiducia del pubblico per i supereroi una volta per tutte. I Minutemen non ci sono più; sopravvive solo il loro ricordo. Soprattutto l’infamia di Rorschach, che è diventata un’icona culturale da quando il Dr. Manhattan lo ha trasformato in polvere.

Rorschach può aver detto la verità, ma non è un eroe…
Quindi come è possibile che Rorschach riappaia come uno dei due killer che cercano di uccidere il primo candidato che si oppone al presidente Robert Redford da decenni? Segui un determinato detective mentre cammina indietro nel tempo, scoprendo le identità e le motivazioni degli aspiranti assassini, portando in profondità un’oscura cospirazione di invasioni aliene, disgraziati detective, visioni mistiche e sì, fumetti”.
Nel comunicato stampa, l’autore Tom King ha detto: “Così come lo show di HBO Watchmen e molto simile all’originale Watchmen dell’86 , questo è un lavoro molto politico. È un lavoro arrabbiato. Siamo così arrabbiati ora. Devi fare qualcosa con quella rabbia. Si chiama Rorschach non per il personaggio di Rorschach, ma perché ciò che vedi in questi personaggi ti dice più di te che di loro”.

E’ sicuramente un momento d’oro per l’autore di Washington D.C., che sembra avere le mani in pasta anche su un altro importante personaggio, passato già da quelle di Alan Moore: Swamp Thing.

E del Bardo di Northampton (con gli splendidi disegni di Dave Gibbons), è Watchmen, opera pubblicata in dodici albi mensili da DC Comics tra il 1986 e il 1987. Ambientato in una realtà distopica,  Watchmen si apre con il vigilante Rorschach che indaga sulla morte di Edward Blake/Il Comico.

Nel corso della serie, Rorschach scopre una cospirazione in cui l’ex alleato Adrian Veidt/Ozymandias ha in programma di unire il mondo e impedirne la distruzione fingendo un’invasione aliena, al costo del sacrificio di migliaia o milioni di persone. Alla fine, Rorschach – che mira a svelare la verità sul piano di Ozymandias – viene ucciso dal potentissimo Dr. Manhattan, che comprende che il piano di Ozymandias ha comunque una sua razionalità. La storia sembrerebbe finire qui, se non fosse per l’epilogo in cui si vede arrivare nella redazione di un quotidiano una copia del diario di Rorschach.Watchmen ha rappresentato un momento cardine nella storia del fumetto americano e mondiale, un punto di rottura che ha dato vita al cosiddetto movimento decostruzionista, che in quegli anni avrà proprio in Moore il maggiore rappresentante, insieme a Frank Miller. Essi daranno il via a tanti altri autori (come Rick Veitch, Mark Gruenwald, Warren Ellis, Grant Morrison, Neil Gaiman) che che ne riprenderanno, rimaneggeranno e riadatteranno i concetti chiave ed espanderanno ultriormente le ideee e le dinamiche narrative dei due grandi autori.

L’opera originale ha avuto una trasposizione cinematografica diretta da Zack Snyder nel 2009 e ne è anche stata tratta una serie TV (ambientata dopo gli eventi di Watchmen) per HBO nel 2019.

Restando in ambito fumetti, le pubblicazioni del sequel, dal titolo Doomsday Clock – che è anche un crossover con i supereroi DC e che non è per nulla collegato con la serie HBO – si sono da poco concluse in USA e si concluderanno nell’arco di qualche mese anche in Italia, con un certo ritardo a causa del passaggio di consegne tra RW-Lion e Panini.

Neanche a dirlo, nessuno dei lavori citati ha avuto un qualche riconoscimento da parte di Alan Moore.

Recupera Watchmen in Edizione Deluxe

COMMENTA IL POST