Marvel: Milligan e Allred sono ancora al lavoro su X-Cellent

0

Pochi giorni fa vi abbiamo riportato che i piani originali della Marvel Comics per i fumetti incentrati sugli X-Men (e non solo) sono stati alterati grazie alla pandemia da Coronavirus che ha colpito il mondo intero. Nel dettaglio, con questa crisi globale, alcune serie a fumetti inizialmente programmate dall’editore statunitense per il rilancio denominato Dawn of X non vedranno più la luce, mentre altre ancora sì.

Attraverso un tweet condiviso sul suo account Twitter, lo sceneggiatore Peter Milligan (X-Force, Legion) ha offerto ai suoi numerosi follower un aggiornamento circa lo status attuale di X-Cellent, uno spin-off dell’acclamata serie X-Statix che avrebbe dovuto esordire negli Stati Uniti proprio nel corso di quest’anno, susseguendo la pubblicazione del one-shot celebrativo Giant-Sized X-Statix #1 del 2019.

L’autore britannico ha scritto che la testata “Arriverà, ci stiamo lavorando su“. Al momento nessun’altra informazione in merito è stata rilasciata, ma se non altro ora sappiamo con certezza che X-Cellent rientra ancora nei programmi della Casa delle Idee. C’è peraltro la possibilità che la collana secondaria legata al mondo degli X-Men possa venire distribuita nelle fumetterie d’oltreoceano subito dopo la conclusione di X of Swords, il nuovo crossover mutante congegnato da Jonathan Hickman (Avengers, Secret Wars) che di recente è stato aumentato di durata (dai quindici capitoli si è passati ai ventuno albi complessivi).

Interrogato dalla redazione di Games Radar circa quale sarà il futuro dei progetti mutanti in seguito all’emergenza COVID-19, l’editor del parco testate dei Figli dell’Atomo Jordan D. White ha precedentemente dichiarato: “Beh, come ho detto, il piano è molto agile e cambia in base alle circostanze. Alcuni dei nostri progetti sono cambiati con i nostri X-Summit e ora si basano sulle circostanze estremamente mutevoli del mondo, dell’industria, della nostra compagnia e dei nostri autori. C’erano delle serie che sarebbero dovute essere pubblicate ma che adesso non ci saranno più… e serie che prima non esistevano ma che presto lo faranno. Non credo che sia troppo folle dire che una crisi globale ha cambiato alcuni dei nostri programmi.”

Per chi non lo sapesse, X-Cellent si incentrerà su una nuova iterazione del gruppo mutante di Milligan composta da vecchie conoscenze e non solo, tra cui spuntano l’Anarchico, Zeitgeist, Evil Eye, Hurt John, Uno, Doop e una nuova versione di U-Go Girl. La suddetta serie sarà naturalmente disegnata dallo storico artista e co-creatore di X-Statix, Mike Allred (FF, Silver Surfer), il quale – prima ancora che X-Cellent venisse svelata al pubblico – ha affermato ai microfoni di Newsarama le seguenti frasi.

“Le cose non si sono mai acquietate, poiché questi personaggi sono sempre stati presenti nelle nostre teste, sebbene si fossero nascosti agli occhi dei lettori. C’è un progresso naturale che fa sembrare come se tutto ciò che è venuto prima fosse una premessa epica. Ci sono dei piccoli semi che erano stati piantati nel nostro ciclo originale e che ora stanno gloriosamente sbocciando in un modo che va oltre quello che avevo sperato.”

Prima di concludere, vi ricordiamo che anche il mega-evento Empyre (scritto da Dan Slott e Al Ewing per i disegni di Valerio Schiti) ha subito delle pesanti modifiche nella sua struttura editoriale per via del Coronavirus: molti dei tie-in organizzati per la saga sono stati infatti cancellati e rimossi dalle checklist ufficiali. Ultimamente, lo stesso Jim Zub (Uncanny Avengers) ha confermato la chiusura del suo Black Panther & the Agents of Wakanda con una lettera d’addio pubblicata su Twitter.

Recupera ora il primo volume della X-Statix Collection edita da Panini Comics!

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST