Vincent D’Onofrio pronto a indossare nuovamente i panni di Kingpin?

Un recente tweet dell’attore ha instillato nei fan nuove speranze sulla possibilità di rivedere Daredevil e Wilson Fisk nel grande o nel piccolo schermo, questa volta sotto l'egida dei Marvel Studios.

0

Il Wilson Wisk/Kingpin di Vincent D’Onofrio in Marvel’s Daredevil è stata una delle cose più riuscite ed apprezzate della serie Netflix, già di per sé acclamata da critica e pubblico.

Tanto che i fan spererebbero in un “recupero” da parte dei Marvel Studios sia del protagonista Mutt Murdock, brillantemente interpretato dall’attore inglese Charlie Cox, sia della suo storico e più temibile avversario.

In risposta ad un articolo recentemente pubblicato da Screen Rant, il cui titolo dice già tutto: “I fan vogliono che il Kingpin di Vincent D’Onofrio ritorni, ma se lo farà, rovinerà il perfetto arco narrativo del personaggio”, lo stesso D’Onofrio ha twittato, testualmente: “State sottovalutando Fisk. Mai sottovalutare un villain guidato dalla sua vita interiore. Screen rant, sai che nel profondo del tuo cuore può succedere di tutto”.

Tweet di Vincent D'Onofrio

La risposta, certamente un po’ sibillina, lascia però intendere che il bravissimo attore newyorkese non disdegnerebbe affatto di tornare ad interpretare il ruolo di Wilson Fisk in un eventuale reboot di Daredevil sul grande schermo.

Vincent D’Onofrio ha interpretato il ruolo di Kingpin in 27 episodi delle tre stagioni della serie TV Netflix dedicate al vigilante di Hell’s Kitchen, trasmesse sulla nota piattaforma di streaming tra il 2015 e il 2018.

Con l’arrivo di Disney+ e della fase 4 dell’MCU, le voci di un possibile rientro dei protagonisti dell’apprezzatissima serie Marvel (che, ricordiamo, è stata affiancata da altre altre serie Marvel sul Punisher, Jessica Jones e Luke Cage, oltre ad un dimenticabile crossover sui Defenders) si rincorrono da tempo, ma ad oggi i Marvel Studios non si sono pronunciati e pare dunque che la desiderata dei fans non sia tra i suoi programmi a breve e medio termine.

Nei fumetti Marvel il personaggio di Kingpin, all’anagrafe Wilson Grant Fisk, è stato creato da Stan Lee e disegnato per la prima volta da John Romita Sr. La sua prima apparizione avviene in Amazing Spider-Man vol.1 #50 del luglio 1967.

Ma la sua attuale caratterizzazione si deve al grande Frank Miller che, nelle sue epiche run di Daredevil degli anni ’80, ne fece un personaggio tridimensionale, cancellando la connotazione grottesca e caricaturale che il Sorridente gli aveva dato e regalandogli delle origini tragiche e violente, che affondano nello stesso substrato di quelle del suo Daredevil, ma che fanno prendere al personaggio una strada diversa, senza redenzione alcuna: la perfetta nemesi del Diavolo Rosso.

L’interpretazione di Fisk da parte di Vincent D’Onofrio ha incarnato perfettamente i sentimenti del Kingpin di Miller: D’Onofrio ha costruito un personaggio con una profonda crisi interiore, che tramuta le sue paure e i suoi risentimenti in violenza e brama di potere; al contrario di Matt Murdock, che prova in tutti i modi – non senza crisi di coscienza e sensi di colpa – a impegnarsi nella ricerca di una rettitudine morale che fatica, però, a trovare.

Il Daredevil di Netflix è per molti versi una ben riuscita trasposizione del fumetto milleriano. Certo non perfetta, ma assolutamente in grado di reggere il confronto.
Per questo i fan del personaggio e della serie TV sperano sempre che Disney ci ripensi e inserisca nella sua roadmap uno dei personaggi più amati di sempre della Casa delle Idee.

Recupera l’Ominubus di “Devil. L’uomo senza paura. Tutto il ciclo di Frank Miller”

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST