Marvel, Al Ewing: “la Terra sarà molto diversa dopo Empyre”

0

Ve ne abbiamo già parlato nel dettaglio in una guida alla lettura apposita, ma – che la abbiate letta o meno – sicuramente sarete ben informati riguardo a Empyre, il nuovo mega-evento della Marvel Comics che partirà ufficialmente questo 15 luglio negli Stati Uniti, presentando ai lettori una colossale storyline cosmica dei Fantastici Quattro e degli Avengers orchestrata in tandem dagli sceneggiatori Dan Slott (Fantastic Four) e Al Ewing (The Immortal Hulk) per i disegni del nostro Valerio Schiti (Tony Stark: Iron Man).

Intervistato dalla redazione di Games Radar, il già citato Al Ewing ha recentemente parlato in merito alla concezione di Empyre, svelando: “Ebbene, il progetto è partito con l’idea di fare un crossover tra Avengers e Fantastici Quattro, quindi tutto è nato da quel terreno condiviso — abbiamo discusso su quel che le due squadre hanno in comune, in cosa differiscono e così via.

Il primo colpo di genio che è venuto fuori da un brainstorming è stato un suggerimento da parte di Dan che sostanzialmente implicava uno sguardo più vicino alle origini della Guerra Kree/Skrull, per poi raccontare come si è arrivati alla formazione dell’alleanza tra i due imperi — il che, ovviamente, è un qualcosa su cui stavo insistendo per alcuni anni, dato che in quell’idea intravedevo un sacco di possibilità narrative da intraprendere.

Mi è capitato di essere a New York per una sessione di autografi, quindi io e Dan abbiamo avuto l’opportunità di riunirci in una stanza degli sceneggiatori — ed è proprio lì che le cose si sono realmente riunite assieme e abbiamo costruito una buona parte della struttura di base, per poi doverci inserire tutto il resto. La priorità iniziale è sempre quella di arrivare a un buon fumetto. Non importa quanto attentamente curerai la sceneggiatura, quando arriva il momento di adattare il tutto in venti pagine, c’è sempre un certo livello di improvvisazione a cui dover attingere, cose da ridefinire e così via — per non parlare di alcune delle battute dei personaggi che hai messo su carta e che hanno bisogno di essere estese un po’.

Va sempre benissimo per me scrivere “X si sente distrutto dopo che succede Y” nelle bozze dei miei albi, e dire che occuperà tuttavia molte pagine — quando si arriva alla resa dei conti ed è il momento di vendere quell’emozione in quello spazio, rimangono ancora un mucchio di decisioni sulla storia da prendere. Per fortuna, mi godo parecchio tutto questo processo – c’è qualcosa che crea dipendenza nel risolvere la questioni narrative. E mi piace soprattutto scrivere le grandi ed epiche battute che sono la linfa vitale di eventi come questo. È stato divertente collaborare con Dan Slott! Posso prendere le sue idee e costruirci sopra. Sento come se lavorando assieme avessimo raggiunto dei luoghi in cui non saremmo potuti arrivare individualmente.”

Dopodiché, lo sceneggiatore regolare di Immortal Hulk ha fatto intuire agli appassionati che, dopo gli accadimenti di Empyre, la Terra dell’Universo Marvel prenderà un corso alquanto insolito: “Alla fine di tutto questo, la Terra si troverà in un posto molto diverso. Le cose verranno cambiate e noi esploreremo quei cambiamenti in serie di generi ancor più spaziali. Per ciò che concerne l’obiettivo finale di Hulkling mentre la flotta Kree/Skrull si fa sempre più vicina… beh, dobbiamo lasciare che alcuni dei suoi piani vengano rivelati sulle pagine della stessa Empyre!”

Infine, riguardo all’inclusione della razza pacifista dei Cotati, Ewing ha spiegato: “È stato Dan a ricordarsi di loro, essendo lui il Re della Continuity — ma i Cotati sono una specie di ingrediente segreto della Guerra Kree/Skrull, la terza forza di cui tutti si dimenticano. In un certo senso, ne hanno rappresentato l’inizio: gli Skrull fecero competere i Cotati e i Kree per i propri fini, e di conseguenza i Kree massacrarono i Cotati e assalirono gli Skrull, rubandone l’attrezzatura e dando il via a una guerra senza fine. Quindi i Cotati hanno un interesse in tutto questo — la domanda è, adesso che cosa vuole l’Alleanza Kree/Skrull da loro? Non potrà uscirne nulla di buono.”

Quanto segue è la sinossi ufficiale di Empyre #1.

“I Kree e gli Skrull si sono uniti sotto un nuovo imperatore — e la loro flotta da guerra è in rotta di collisione col nostro mondo. Sulla luna, gli Avengers sono pronti a colpire con la piena forza degli Eroi più Potenti della Terra. Nello spazio profondo, i Fantastici Quattro sono alla ricerca di una soluzione diplomatica. Se i due team non riusciranno a lavorare assieme per salvare il mondo, le cose potranno soltanto andare peggio…”

Recupera il primo volume dell’immortale Hulk di Al Ewint e Joe Bennett!

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui