Vikings: i set dove i luoghi della serie hanno preso vita

Visitiamo i luoghi che hanno permesso di realizzare la serie

0

Stagione dopo stagione, Vikings ha conquistato il pubblico guadagnandosi (con merito) il posto nelle serie “maggiori” tanto che, nonostante l’imminente fine della saga, è già pronto uno spin-off.

Ma come ha fatto History a portare sul piccolo schermo i villaggi Vichinghi, l’Inghilterra alto-medievale e tutti i posti che abbiamo apprezzato con la serie? Certo, i luoghi riprodotti sono situati in gran parte della Scandinavia (tra Svezia, Norvegia e Danimarca), Islanda, Inghilterra e Francia, ma il set è stato ospitato da un paese “neutrale”: l’Irlanda.

La città di Kattegat è il cuore della serie, ma per le riprese la produzione ha scelto di girare nella Contea di Wicklow, con le scene necessitanti di uno schermo verde girate negli Ashford Studios e molte scene della sesta stagione tra Powerscourt Waterfall, Powerscourt Estate e Lough Tay.

Le scene islandesi sono state effettivamente girate invece in Islanda, presso la cascata Skógafoss e le spiagge di sabbia nera vicino a Vík; stessa cosa quando ad essere protagonista era l’antica colonia Jórvik, l’attuale York che ha avuto modo di ospitare la troupe.

Per le scene ambientate nel Mediterraneo (seguendo le spedizioni di Bjorn) il cast si è spostato in Marocco, così come set di altre scene è stata la provincia canadese Ontario e il piccolo villaggio norvegese Hellesylt (usato solo come sfondo).

Appassionato di cultura vichinga? Acquista il libro sui miti nordici

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST