Empyre, il nuovo maxi-evento fumettistico della Casa delle Idee imbastito dagli sceneggiatori Al Ewing (Immortal Hulk, Guardians of the Galaxy) e Dan Slott (Fantastic Four) per i disegni del nostro connazionale Valerio Schiti (Tony Stark: Iron Man), avrebbe dovuto esordire sugli scaffali delle fumetterie statunitensi lo scorso aprile, ma grazie all’emergenza sanitaria legata al Coronavirus il suo debutto ufficiale è stato posticipato al 15 luglio.

Questo, come riporta il sito web Games Radar, non è neppure l’unico cambiamento messo in atto dalla Marvel Comics per via della pandemia da COVID-19: come svelato dall’editore stesso, infatti, il numero di tie-in di Empyre è stato notevolmente ridimensionato, e adesso un terzo della produzione inizialmente pianificata è stato apparentemente cancellato.

Nel dettaglio, il nuovo sommario – molto probabilmente definitivo – cataloga tra i preludi Road to Empyre: the Kree/Skrull War e Empyre: Avengers 0 (usciti negli USA rispettivamente il 25 marzo e il 24 giugno), Empyre: Fantastic Four #0 e Empyre: Handbook. Tra le uscite di luglio, invece, vedranno la luce i primi tre capitoli di Empyre, Fantastic Four #21, Lords of Empyre: Emperor Hulkling #1, Empyre: Avengers #1, Empyre: X-Men #1, X-Men #10, Captain Marvel #18, Empyre: Captain America #1 e Empyre: Savage Avengers #1.

Ad agosto sarà poi la volta di Empyre #4-5, Lords of Empyre: Celestial Messiah #1, Lords of Empyre: Swordsman #1, Empyre: X-Men #2/4, X-Men #11, Fantastic Four #22, Captain Marvel #19/20, Empyre: Avengers #2 e Empyre: Captain America #2-3, mentre a settembre si porteranno a termine le storyline della saga con Empyre #6, Fantastic Four #23, Captain Marvel #21, Empyre: Fallout Fantastic Four #1, Empyre: Aftermath Avengers #1 e Immortal She-Hulk #1.

Tra gli otto titoli a fumetti (complessivamente ventuno albi singoli) assenti in questa nuova programmazione editoriale, balza subito all’occhio l’eliminazione della miniserie in tre parti Empyre: Spider-Man, che con i testi dell’attore e regista Taran Killam e i disegni di Diego Orlotegui ci avrebbe dovuto mostrare l’Uomo Ragno interagire con la razza aliena dei Cotati, da tempo remoto nemici giurati dei guerriglieri Kree. Anche Empyre: Thor di Ram V (testi) e Pasqual Ferry (disegni) ha subito lo stesso destino: i suoi tre capitoli prevedevano che Thor proteggesse la sua madre biologica, Gaia, dall’invasione Kree/Skrull.

Molto interessante è anche la cancellazione del one-shot Empyre: Ghost Rider (di Ed Brisson e Jefte Palo), dei due albi di Empyre: Squadron Supreme (di Mark Waid e Diogenes Neves), della miniserie in tre capitoli Empyre: Stormranger (di Saladin Ahmed e Steven Cummings, che ci avrebbero narrato della ricerca da parte di un vecchio costume Kree indossato pure da Ms. Marvel di un nuovo ospite), Empyre: Invasion of Wakanda (tre numeri di Jim Zub e Lan Medina imperniati sugli Agenti del Wakanda di Pantera Nera), Strikeforce #10 (tie-in di Tini Howard e German Peralta) e The Union (serie limitata di cinque uscite scritta da Paul Grist e disegnata dal nostro Andrea Di Vito che ci avrebbe presentato il nuovo supergruppo britannico della Marvel).

Se però i cinque numeri di The Union verranno prossimamente raccolti in un volume unico acquistabile sul sito Edelweiss, gli altri titoli potrebbero non essere altrettanto fortunati: perfino il decimo episodio di Strikeforce, per esempio, non è comparso tra le solicitations USA di settembre, mentre l’ottavo e il nono episodio della serie curata dalla scrittrice Tini Howard sono stati programmati rispettivamente per luglio e agosto. Nell’attesa di saperne di più in merito a questi fumetti senza più una data d’uscita, vi invitiamo a restare sintonizzati.

Recupera le Secret Wars di Jonathan Hickman ed Esad Ribic

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui