Ashraf Ismail, direttore creativo di Assassin’s Creed 4: Black Flag, Assassin’s Creed Origins e del prossimo Assassin’s Creed Valhalla, si è dimesso dal suo incarico in Ubisoft a seguito di accuse sulla sua vita personale.

Ismail su Twitter ha annunciato che avrebbe lasciato Valhalla “per affrontare adeguatamente questioni personali nella mia vita”.

Prenotate Assassin’s Creed Valhalla – Limited [Esclusiva Amazon] – Playstation 4

“Le vite della mia famiglia e mia sono distrutte”, ha detto Ismail. “Sono profondamente dispiaciuto per tutti coloro che sono stati feriti per questo”.

“Ci sono centinaia di persone talentuose e appassionate che si sforzano di costruire un’esperienza per voi che non meritano di essere associate a questo. Auguro loro il meglio”.

Durante il fine settimana, Ismail è stato accusato di aver tradito sua moglie e mentito sul suo stato civile – parte di una nuova ondata di accuse in stile #metoo nel settore dei giochi.

Ubisoft ha dichiarato in una nota: “Ashraf Ismail si sta ritirando dal progetto per prendere un congedo. Il team di sviluppo è impegnato a fornire un grande gioco con Assassin’s Creed Valhalla”.

Altri membri di Ubisoft hanno subito accuse di molestie negli ultimi giorni. In una dichiarazione rilasciata a Eurogamer martedì, la società ha dichiarato: “Siamo profondamente preoccupati per queste accuse. Prendiamo molto seriamente qualsiasi accusa di abuso o molestia e stiamo esaminando approfonditamente le accuse per determinare i prossimi passi”.

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

  1. ….Ma adesso va di moda questa cosa delle molestie sessuali per gli sviluppatori giochi fatemi capire? stessa scena con Chris Avellone con dying light 2….ora il direttore creativo di assassin’s creed, che vabbè, l’accusa è diversa rispetto al team di sviluppo…poi il team di sviluppo..boh assurdo, sembrano quasi strane coincidenze…

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui