Prima di raggiungere lo stadio definitivo, molti personaggi nel mondo dei fumetti attraversano revisioni, sino a che non raggiungono la loro dimensione.

Alcuni personaggi mutano in pochi dettagli, mentre altri radicalmente e quest’ultimo è stato il caso di Ryuk – lo Shinigami da Death Note – il celebre best-seller scritto da Tsugumi Oba e illustrato da Takeshi Obata su Weekly Shonen Jump.

Attraverso uno speciale character file dedicato all’opera, il talentuoso Takeshi Obata ha svelato il design originario di Ryuk che sarebbe stato poi scartato. In una forma decisamente più umana, ecco, cortesia di @cinammonroll__ su Twitter, il primo design di Ryuk con didascalia dell’autore:

La mia originale idea per Ryuk nel capitolo pilota era quella di creare un giovane umano che somigliasse a Light Yagami con capelli neri e ali. Avevo sentito da qualche parte che gli Dei della Morte devono sembrare delle attraenti rock star. Tuttavia se fosse stato più accattivante di Light, Ryuk inevitabilmente sarebbe stato considerato come il protagonista principale e le cose non sarebbe andate tanto bene. Quindi il mio editor mi consigliò di non renderlo umano… pertanto cancellai questa versione per quella definitiva che conosciamo“.

Una scelta di sceneggiatura piuttosto che stilistica, ma che comunque non rimpiangiamo.

Il buon vecchio e raccapricciante Shinigami ci piace così com’è!

Death Note è stato pubblicato sulla rivista Weekly Shonen Jump di Shueisha dal 2003 al 2006; un one shot, ambientato tre anni dopo la fine della storia principale, è uscito nel 2008 in occasione del lancio del film live action L change the WorLd.

In Italia è stato pubblicato da Planet Manga:

Light Yagami è un geniale quanto cinico liceale diciassettenne. La vita lo tedia e il mondo, con la sua ingiustizia, lo disgusta profondamente. Ryuk è un dio della morte, che come tutti i suoi “colleghi” conduce da tempo immemorabile un’esistenza vuota e minata dalla noia. In cerca di distrazioni, Ryuk decide di abbandonare nel mondo degli uomini il suo Quaderno Della Morte, all’apparenza un semplice block notes, ma dotato di un tremendo potere, perché scrivere il nome di una persona sul Quaderno significa decretarne la morte. Dopo aver per caso trovato il Quaderno Della Morte, e averne compreso le potenzialità, Light decide di servirsene per cambiare il mondo, mentre Ryuk lo osserva divertito.

Acquista il 1° numero della Black Edition di “Death Note” – Planet Manga

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui