Batwoman: Vanessa Morgan (Riverdale) sostituirà Ruby Rose?

L'attrice sarebbe la candidata per sostituire Ruby Rose.

1

Stando a quanto riportato da The Cinema Spot, The CW avrebbe intenzione di sostituire Ruby Rose con Vanessa Morgan, star di Riverdale; l’attrice interpreterebbe il personaggio designato per succedere a Kate Kane nei panni di Batwoman, attualmente chiamato “Ryan Wilder”. L’attrice dovrebbe presto fare delle riprese di prova col resto del cast.

Presente all’ ATX Television Festival in modalità virtuale, è stata la showrunner di Batwoman Caroline Dries a confermare come nella seconda stagione sarà un nuovo personaggio a vestire i panni dell’eroina, scelta conseguente all’abbandono del ruolo di Kate Kane da parte di Ruby Rose.

“Sto inventando un personaggio completamente nuovo. In passato è stata ispirata da Batwoman, sta per prendere il suo mantello ma forse, al momento, non è la persona più adatta per farlo. Questo è ciò che crea divertimento” le parole della Dries.

La showrunner rivela inoltre come si sia pensato a proseguire con Kate Kane cambiando semplicemente attrice, ma grazie anche all’aiuto di Greg Berlanti ha scelto quest’altra soluzione, anche per onorare al meglio la Kate portata sullo schermo da Ruby Rose.

Stando a quanto riporta The Direct, a livello di trama Kate Kane verrà uccisa all’inizio della seconda stagione di Batwoman, con ciò che permetterà il cambio di personaggio dietro al mantello.

Questa la descrizione del personaggio trapelata in precedenza:

È simpatica, disordinata, un po’ goffa e indomita. Non assomiglia a Kate Kane, la donna che indossava il costume prima di lei. Senza che nessuno si curasse di lei, Ryan ha trascorso anni come tossicodipendente, fuggendo la GCPD e mascherando il suo dolore con cattive abitudini.

Una ragazza che ruberebbe il latte per un gatto nel vicolo potrebbe anche ucciderti a mani nude: Ryan è il tipo di combattente più pericoloso, altamente qualificata e selvaggiamente indisciplinata. Omosessuale dichiarata. Atletica. Dura. Appassionata. Incline all’errore. E di certo non l’eroe stereotipato tutto americano.

 

Acquista un busto da collezione di Batwoman!

telegra_promo_mangaforever_2

1 commento

  1. L’attrice presunta e la descrizione del personaggio fanno davvero capire che il politicamente corretto esiste davvero. Kate Kane doveva essere lesbica perché lo è nei fumetti, ed è giusto. Ma se devi sostituirla con un personaggio completamente nuovo e ritieni indispensabile specificare già nella descrizione che “tranquilli, anche lei lesbica” per non “fare un passo indietro”, e al contempo approfitti biecamente delle proteste in corso per prendere un’attrice non bianca e accattivarti i fan (quando un villain la colpirà o avrà problemi con qualcuno risolverà la cosa urlando Razzista!?), allora c’è qualcosa che non va. Soprattutto perché le sostituzioni contrarie sono quasi un obbligo (immagino una bella legge: obbligatorio avere il 50% del cast femminile, 50% di minoranze etniche, 25% di minoranze sessuali. Massimo un bianco etero. I personaggi neri o gay non possono essere o fare cose cattive, essere feriti o uccisi o rimproverati. Tutti li devono adorare).
    Questa non è tanto parità quanto una serie di contentini buonisti con un occhio a Tumblr e uno a Twitter.

COMMENTA IL POST