Punisher, il creatore rivendica il teschio

0

Nato nel febbraio del 1974 sulle pagine di Amazing Spider-Man #129, il Punisher, anche noto in Italia come Punitore, è forse l’antieroe più celebre e controverso della Marvel Comics. Creato da Gerry Conway, John Romita Sr. e Ross Andru, il personaggio persegue da tempo immemore una lunga crociata contro la criminalità organizzata, non facendosi remore a uccidere tutti coloro che infrangono la legge.

Proprio questa sua condotta da “eroe malvagio” ha precedentemente spinto lo stesso Conway a dichiarare di non essere favorevole all’idea che la polizia o altre personalità autorevoli utilizzino il celebre teschio di Frank Castle come proprio simbolo, esattamente come visto per esempio in American Sniper, il film del 2015 basato sulla vita del compianto veterano Chris Kyle.

In un’intervista risalente al gennaio dello scorso anno, Conway aveva infatti dichiarato: “Per quanto mi riguarda è sempre inquietante vedere delle figure autoritarie che accettano l’iconografia del Punitore, dato che il personaggio rappresenta un fallimento del sistema giudiziario. Lui dovrebbe rappresentare il collasso dell’autorità morale della società e la realtà che alcune persone non possono aspettarsi che le istituzioni come la polizia e i militari si comportino in maniera giusta e capace.

Fondamentalmente l’antieroe vigilante è una critica del sistema giudiziario, un esempio di fallimento sociale, quindi quando i poliziotti mettono i teschi del Punitore sulle loro auto o i membri militari indossano toppe del teschio, alla base sono dalla stessa parte del nemico del sistema. Abbracciano una mentalità fuorilegge. Anche se pensate che il Punitore sia giustificato o meno, oppure se ammirate il suo codice etico, lui è un fuorilegge.”

Perfino lo stesso Punitore, in un recente albo a fumetti di Matthew Rosenberg e Szymon Kudranski, ha commentato così il fatto che due poliziotti lo idolatrassero: “Lo dirò una volta sola. Noi non siamo la stessa cosa. Voi avete fatto un giuramento per sostenere la legge. Voi aiutate le persone. Io ho rinunciato a tutto questo parecchio tempo fa. Voi non fate quello che faccio io. Nessuno lo fa. Voi ragazzi volete un modello da seguire? Il suo nome è Capitan America, e sarebbe felice di avervi.”

Eppure, proprio di recente, l’iconografia del Punisher è stata utilizzata dai poliziotti statunitensi per le loro uniformi durante i disordini scaturiti dalle proteste per la morte di George Floyd. Come riporta Heroic Hollywood, in molti si sono dunque domandati come la Marvel e la Disney avrebbero preso l’utilizzo senza licenza del simbolo del personaggio. Un portavoce della Casa delle Idee ha chiarito che la casa editrice newyorkese sta prendendo l’accaduto molto seriamente, ma al momento non è ancora dato sapere se tutto ciò si evolverà in una causa legale o meno.

Perfino il già citato Gerry Conway ha voluto dire la sua ai propri seguaci: tramite il suo profilo Twitter, l’acclamato autore di Amazing Spider-Man ha svelato di volersi riappropiare del logo del Punisher per conferirgli un’immagine più positiva. Di seguito trovate le sue parole.

“Sto cercando giovani artisti di fumetti di colore a cui piacerebbe partecipare a un piccolo progetto di raccolta fondi per #BLM per rivendicare il teschio del Punisher come un simbolo di giustizia piuttosto che dell’oppressione della polizia senza legge. Rispondetemi e seguitemi affinché possiate parlare con me in privato.”

Dopodiché, Conway ha concluso aggiungendo: “Per essere chiari, questo piccolo progetto è aperto a chiunque sia disposto a contribuire con il proprio tempo e il proprio impegno. Non è un ingaggio pagato, è solo destinato a racimolare fondi per supportare il BLM. Confido di avere a che fare con parecchi artisti dotati di una varietà di stili e approcci artistici. Per quanto riguarda il dibattito sul fatto che il simbolo del Punisher possa mai diventare un simbolo per la giustizia — approvo che la questione sia aperta. Ciò che non deve rappresentare è un simbolo dell’oppressione. Voglio negare alla polizia l’uso di quel simbolo rivendicandolo per BLM. Chiamatela ironia. Spero che i risultati parleranno da sé.”

Recupera The Punisher: Bentornato, Frank

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui