Cowboy Bebop: lo sceneggiatore sul whitewashing di Ghost in the Shell

Lo sceneggiatore ha parlato di nuovo di una questione dibattuta.

0

Lo sceneggiatore della serie live-action Cowboy Bebop ha citato l’attrice di Ghost in the Shell, Scarlett Johansson, in una discussione sulla diversità nei media. Il problema del whitewashing è stato un importante punto di discussione per anni, soprattutto nel 2017, quando Johansson è stata scelta come protagonista dell’adattamento del manga Ghost in the Shell.

Il manga originale segue le avventure dell’ufficiale di polizia Motoko Kusanagi, un cyborg avanzato dotato di una elevata intelligenza. Ma a Hollywood il nome del personaggio è stato cambiato in Mira Killian, che non ha certo un suono giapponese, e l’attrice decisamente non asiatica Johansson è stata scelta per la parte.

La scelta di Johansson è stata difesa sulla base del fatto che il suo nome ha aiutato a pubblicizzare il film, ma molti lo hanno visto come un esempio della lunga tradizione di Hollywood di affidare ad attori bianchi ruoli che dovrebbero giustamente andare a persone di altre etnie.

Parlando con Gizmodo, lo scrittore della serie Javier Grillo-Marxuach ha assicurato ai fan che il whitewashing non sarà un problema per l’adattamento di Netflix. E ha citato Ghost in the Shell per dare la sua opinione, dicendo:

“Spike Spiegel deve essere asiatico. Ad esempio, non puoi metterci Scarlett Johansson. Stiamo realizzando uno spettacolo che si svolge in un futuro multiculturale, straordinariamente integrato e in cui quelle cose sono la norma”.

È interessante notare che Cowboy Bebop di Netflix ha un team creativo in gran parte bianco e formato da maschi, ma il portoricano Grillo-Marxauch ha sottolineato che lo spettacolo ha coinvolto il creatore dell’anime originale Shinichirō Watanabe come consulente e che gli scrittori della prima stagione Karl Taro Greenfeld e Vivian Lee-Durkin sono entrambi di origine asiatica.

Preparatevi alla serie rileggendo il manga Cowboy Bebop cliccando QUI

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST