Clint Eastwood: i 90 anni del mito “dagli occhi di ghiaccio”

Auguri al duro e puro di Hollywood!

0

Clint Eastwood nasceva ben 90 anni fa, il 31 maggio 1930 a San Francisco, una città votata più all’economia che al cinema; tuttavia il destino di Clint lo ha portato a calcare le scene più che il distretto finanziario.

Il suo debutto avviene però solo nel 1955 partecipando in ruoli secondari a numerose pellicole per il cinema; quattro anni dopo si guadagnerà invece il primo ruolo da protagonista nella serie televisiva Gli uomini della prateria.

Ma la popolarità arriverà solo dopo le sue esperienze in Italia, quando Sergio Leone lo scelse come protagonista della sua trilogia formata da Per un pugno di dollari, Per qualche dollaro in più e Il buono, il brutto, il cattivo, capostipite del genere spaghetti-western di cui Eastwood divenne l’attore archetipo con la sua faccia così particolare e quei suoi freddi occhi.

Negli USA, dopo molti altri western, nel 1971 diventerà il mitico Ispettore Callaghan ne il caso Scorpio è tuo!, primo capitolo della saga dedicata a Harry Callaghan, consacrandolo come l’antieroe duro e crudo, onesto ma dai modi spicci.

Come spesso accade, la critica, forse per i generi in cui primeggiava o forse per le sue opinioni politiche libertarie in ambito economico così lontane dal modo di pensare di Hollywood, non riconobbe le sue doti, se non in limitate circostanze, come nei film Fuga da Alcatraz e Gli spietati.

Cosa che non avvenne per la sua fortunatissima carriera da regista, che a partire dagli anni Duemila ci ha regalato film come Million Dollar Baby, Mystic River, American Sniper, Gran Torino e Hereafter, senza dimenticare Sully o J. Edgar.

Negli anni Clint, con quel suo atteggiamento da duro, è diventato un mito che ha travalicato l’attore per farne un vero e proprio personaggio, appunto l’archetipo del duro e puro, come si vede in molte serie TV e film.

Per esempio in Supernatural Dean nel vecchio West non può fare a meno di fingersi il suo eroe.

Stessa cosa in Ritorno al Futuro Parte III, per non parlare della canzone dedicata all’attore dai Gorillaz o del manga My Hero Academia, in cui abbiamo Sorahiko che prende il nome da eroe di Gran Torino.

Rivedete Clint Eastwood The Signature Film Collection (63 Blu-Ray) [Edizione: Regno Unito]

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui