Star Wars: 40 anni fa usciva L’Impero Colpisce Ancora

Pubblicato il 21 Maggio 2020 alle 11:00

Il 21 maggio 1980 la pellicola usciva ufficialmente negli USA dopo una presentazione in anteprima il 17 maggio 1980 a Washington e il 20 maggio alla Royal Film Performance di Londra.

Dunque il film probabilmente più amato tra tutti quelli della saga compie ben 40 anni; ma anche dopo tutto questo tempo esistono delle curiosità che i fan ancora ignorano e che dimostrano come quel film sia stato un azzardo vincente per molti aspetti.

Recuperate Star Wars 5 L’Impero Colpisce Ancora Brd (2 Blu Ray)

L’Imperatore era una donna

L’Imperatore Palpatine è diventato uno dei personaggi più iconici di Star Wars grazie all’attore Ian McDiarmid. Tuttavia, non è stato il primo attore a recitare questo ruolo iconico… sebbene sia stato il primo maschio! L’Imperatore nel film era interpretato dall’attrice Marjorie Eaton. Questo è stato uno sforzo di gruppo, tuttavia, e la voce per Palpatine è stata data da Clive Revill.

Per finire, degli occhi di scimpanzé erano sovrapposti al viso della Eaton per dare all’imperatore un aspetto molto più disumano e strano.

Questo ha funzionato per un ologramma, ma McDiarmid ha poi dovuto sostituire l’attrice nel film successivo e poi anche nelle versioni che negli anni abbiamo avuto de L’Impero colpisce ancora.

“Obi-Wan ha ucciso tuo padre”

La rivelazione che Darth Vader era in realtà il padre di Luke Skywalker fu la più grande sorpresa di Star Wars. George Lucas e altri sapevano che sarebbe stato difficile mantenere la cosa segreta ai fan, quindi hanno finito per fare qualcosa di abbastanza folle per tenere i fan all’oscuro di tutto.

Il modo è stato non far recitare la celebre battuta a voce alta. L’attore che dava il “corpo” a Darth Vader, David Prowse, in realtà ha detto una battuta ad alta voce, ma quella vera è stata poi successivamente inserita con il doppiaggio di James Earl Jones. Quindi, sul set, la frase che Prowse legge è “Obi-Wan ha ucciso tuo padre”. La vera battuta non era in nessuna sceneggiatura ed è stata condivisa con Mark Hamill pochi istanti prima delle riprese, in modo che reagisse di conseguenza!

Recuperate L’impero colpisce ancora. Star Wars

“Lo so”

Probabilmente, la battuta più iconica di tutta Star Wars è “Lo so”. È la risposta sfacciata di Han Solo a Leia che dice “Ti amo” proprio prima che sia congelato nella carbonite. Quello che probabilmente già sapete è che Harrison Ford ha inventato questa battuta da solo. Quello che probabilmente non sapete è l’enorme lotta che ha dovuto affrontare per mantenerla!

Di tutte le persone, era George Lucas a pensare che la battuta fosse altamente inappropriata.

Continuava a dirlo a Ford, e Ford continuava a insistere che il pubblico la avrebbe adorata. Hanno sistemato le cose andando a una proiezione di prova per il film e, secondo quanto raccontato da Ford, l’intero pubblico ha adorato la sua battuta improvvisata. Lucas, sconfitto, ha mantenuto la battuta nel film, e il resto è storia.

La scommessa di Lucas

Nel bene e nel male, i film di Star Wars sono un prodotto di George Lucas che realizza la sua visione creativa. Ai fan piace indicare i numeri degli episodi per i film come prova di ciò, con il primo Star Wars indicato come “Episodio IV”.

Tuttavia, sapevate che il secondo film è stato il primo film ad essere numerato?

Quando uscì, il film fu indicato come “Episodio V.” Nel frattempo, le future proiezioni de Una nuova speranza (così come le future uscite VHS, DVD e Blu-Ray) saranno tutte indicate come “Episodio IV”. La numerazione era la prova della fiducia che Lucas aveva in questo film: scommetteva che i fan erano abbastanza consci di Star Wars da capire la verità dietro la confusa nuova numerazione.

Recuperate L’impero colpisce ancora. Star Wars

La prima apparizione di Boba Fett?

Ci sono molte ragioni per amare L’Impero colpisce ancora. Uno dei motivi è che ci dà alcuni personaggi che sono strani anche per gli standard di Star Wars. Il più popolare di questi personaggi è Boba Fett, e molti fan hanno pensato che questo film segnasse la sua prima apparizione. Tecnicamente, però, è stata la sua terza apparizione!

La sua prima apparizione sullo schermo avvenne nel 1978 con lo Star Wars Holiday Special. Questo film era talmente pessimo che non è mai stato distribuito su video, DVD o Blu-Ray. C’è una bella sequenza a cartoni animati, però, e è presente Boba Fett! Questa non è stata però la sua prima apparizione: il personaggio è apparso all’inizio di quell’anno in una parata ufficiale di Star Wars alla Fiera della Contea di San Anselmo: uno dei cattivi di Star Wars più iconici è apparso per la prima volta in una parata in cui nessuno sapeva chi o cosa fosse!

Soldi, soldi, soldi…

Nonostante la sua apparente fiducia il film rappresentava un rischio enorme per George Lucas. La ragione di ciò è che ha finanziato l’intero film da solo. Il vantaggio di ciò è stato che gli ha dato un maggiore controllo creativo e ha aperto la porta a maggiori potenziali profitti. Tuttavia, avrebbe potuto facilmente perdere tutto in un colpo.

Fox inizialmente pensava che il primo Star Wars avrebbe fallito al botteghino, quindi aveva deciso di concedere a George Lucas tutti i diritti di merchandising per il film. I giocattoli hanno finito per garantire molte vendite, ma Lucas ha messo una grossa fetta dei suoi soldi per finanziare il film. Ancora una volta, ha giocato d’azzardo e ha vinto!

Leia, sorella o no?

La rivelazione che Leia è la sorella di Luke sembra davvero strana e sembra in netto contrasto con tutte quelle scene di lui che pensa a lei e di lei che si diverte con lui. E, a quanto pare, questo non faceva parte del piano originale.

Lucas ama parlare di come aveva pianificato molto in anticipo la storia di Star Wars. Tuttavia, “Leia è tua sorella” è stata un’aggiunta dell’ultimo minuto perché la sceneggiatura originale menziona solamente che Luke che ha una sorella gemella da lui divisa. Questo è probabilmente il motivo per cui anche nella sceneggiatura finale Yoda è ambiguo. Quando Obi-Wan dice “quel ragazzo è la nostra ultima speranza”, Yoda dice “no, ce n’è un’altra”. Ciò si adatterebbe all’idea originale di avere una sorella gemella perduta da tempo nella galassia!

TAGS

Articoli Correlati

Super Ladri è la serie anime che adatta il fumetto Super Crooks di Mark Millar e Leinil Yu. Netflix ha annunciato che...

26/09/2021 •

15:05

Tutte le uscite Marvel, Panini Comics e Disney del 30 settembre, direttamente dal sito Panini; scopriamo insieme le novità della...

26/09/2021 •

12:00

Secondo The Hollywood Reporter , la Marvel e la Disney stanno facendo causa per mantenere il copyright su più personaggi, tra...

26/09/2021 •

11:00