Wonder Woman: un terzo film e uno spinoff all’orizzonte?

La regista parla dell'arco narrativo di Wonder Woman, confermando lo spin-off sulle Amazzoni.

0

Mentre Wonder Woman 1984, sequel del film di successo Wonder Woman, aspetta che finisca la pandemia per uscire nelle sale, la regista Patty Jenkins ha già le idee chiare sull’arco narrativo cinematografico che, al momento, comprenderebbe tre film principali più uno spin-off sulle Amazzoni.

“Non voglio avere un’idea fissa in mente per il terzo capitolo fino a quando non uscirà il prossimo ma sì, ho in mente un arco narrativo che comprende il primo film, il secondo, uno spin-off sulle Amazzoni e il terzo capitolo. Cercherò di non dirigere io lo spin-off, anche se non sarà facile.

Sicuramente però farò parte dei produttori, ho investito molto su queste storie così come Geoff Johns” le parole della Jenkins a Total Film. Di un terzo film, poco tempo fa, ha parlato Gal Gadot, rivelando come le piacerebbe ” fosse ambientato nel presente, ma forse sarà nel futuro. Di sicuro non sarà ambientato nel passato”.

In precedenza invece, anche l’attrice Connie Nielsen aveva parlato dello spin-off:

“Tornare su Themyscira è stato come un ritorno a casa, una rimpatriata. Dobbiamo vederci, stare insieme: tutte le ragazze si sono riunite e questo è stato molto bello” spiega l’attrice, che poi commenta la possibilità di uno spin-off “ci piacerebbe, sia a me sia a tutte le attrici che interpretano le Amazzoni”.

Al momento, la data d’uscita del film è fissata per il 14 agosto 2020, dopo il recente rinvio causa Coronavirus; la stessa Connie Nielsen però non è sicura che, effettivamente, sarà questa la data d’uscita definitiva per la pellicola.

“Non se effettivamente agosto sarà il mese d’uscita di Wonder Woman 1984, possiamo solamente incrociare tutti le dita e sperare di sì. L’arrivo di un vaccino per il virus renderà sicuramente tutto più semplice, tutti aspettano di tornare a lavoro, ai loro progetti, aver accesso a un vaccino o a una cura renderebbe tutto più semplice” le sue parole ad ABC News.

Wonder Woman 1984 manterrà la continuity di Diana iniziata con Batman v Superman: Dawn of Justice, film nel quale l’eroina di Gal Gadot ha fatto il suo debutto cinematografico.

A rivelarlo la regista Patty Jenkins in una featurette, che ha avuto modo inoltre di rivelare l’influenza del Cirque Du Soleil per il “nuovo” stile di combattimento di Wonder Woman, più femminile ed elegante, che avremo modo di vedere nella nuova pellicola.

Un rapido salto negli anni ’80 nella nuova avventura per il grande schermo di Wonder Woman, dove dovrà affrontare due nemici completamente nuovi: Max Lord e The Cheetah.

Con il ritorno di Patty Jenkins alla regia e di Gal Gadot nel ruolo principale, “Wonder Woman 1984” è il seguito della Warner Bros. Pictures del primo film campione d’incassi sulla supereroina DC, “Wonder Woman” del 2017, che ha incassato 822 milioni di dollari a livello mondiale.

Nel film recitano anche Chris Pine nel ruolo di Steve Trevor, Kristen Wiig nel ruolo di The Cheetah, Pedro Pascal in quello di Max Lord, Robin Wright nei panni di Antiope e Connie Nielsen nei panni di Hippolyta.

La data d’uscita di Wonder Woman 1984, diretto da Patty Jenkins per una sceneggiatura della stessa Jenkins stessa e Geoff Johns, è stata posticipata come sappiamo al 14 agosto negli USA.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui