Warner Bros. valuta la distribuzione digitale dei prossimi film

Coi cinema destinati a restare chiusi ancora per un bel po', Warner Bros. sta riflettendo sul modello di distribuzione delle proprie pellicole.

0

Con l’emergenza Coronavirus destinata a protrarsi nei prossimi mesi (e speriamo non oltre) e i cinema destinati a rimanere chiusi ancora per un po’, Warner Bros. sta riflettendo attentamente sul modello di distribuzione dei suoi prossimi film.

A confermarlo, lo stesso COO di AT&T John Stankey che, come riportato da Deadline, in una  call dedicata agli aspetti finanziari, ha riportato agli azionisti come Warner Media stia cercando di trovare alternative al classico modello di distribuzione dei film nei cinema.

Lo stesso Stankey si è definito “pessimista” circa la riapertura delle sale cinematografiche questa estate, sottolineando  come stiano sia fondamentale far acquistare al pubblico la fiducia non solo di riandare, un domani, al cinema, ma più in generale in luoghi pubblici.

Al momento, non ci sono piani alternativi per la distribuzione (anche se, con un film come SCOOBY!, si è già deciso di percorrere la via dello streaming on demand) nonostante il settore cinematografico sia “incredibilmente stressato”.

La conclusione della conferenza è stata tutta incentrata sull’elogio al mondo dello streaming e il rinnovo della fiducia al modello intrapreso con HBO Max, che verrà inaugurato ufficialmente negli USA il 27 maggio.

Al momento, quindi, nessun nuovo piano per la distribuzione di attesissimi film come, ad esempio, Wonder Woman 1984, ma se la situazione mondiale non subirà cambiamenti a breve (e al momento è molto poco probabile) la via della distribuzione on demand sarà una delle poche percorribili.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui