Langrisser e Langrisser II sono stati pubblicati per la prima volta nel Paese del Sol Levante rispettivamente nel 1991 e nel 1994 per SEGA Mega Drive, ma ora entrambi i titoli di questa storica saga di videogiochi di ruolo strategici a turni sono disponibili anche per le piattaforme di gioco della generazione corrente grazie a questa edizione completamente rimasterizzata.

GAMEPLAY

Ambientati in un mondo dominato dai poteri della Luce e dell’Oscurità in eterno contrasto, i titoli della saga di Langrisser presenti in questa raccolta presentano un gameplay classico strategico a turni, che però metterà a dura prova le vostre abilità con scontri spesso decisamente ardui da portare a termine senza essere sconfitti, se ci si getta nella mischia con troppa noncuranza.

Iniziamo subito con una precisazione che riguarda la localizzazione di Langrisser I & II: purtroppo per i giocatori con poca o nessuna dimestichezza con la lingua inglese, questa è l’unica lingua in cui la collection è disponibile, sia per quanto riguarda i dialoghi che i menu in game.

Dopo questa doverosa precisazione, passiamo a una rapida analisi del gameplay di entrambi i titoli. Innanzitutto, avrete fin da subito l’opportunità di iniziare la vostra avventura con qualche piccolo vantaggio grazie all’opzione Easy Start, che vi consentirà di iniziare a giocare già con denaro, oggetti e CP (Class Points) extra.

Strutturalmente, dopo la presentazione narrata delle premesse della battaglia in corso potrete finalmente organizzarvi per poterla affrontare al meglio.

Diversamente da altri giochi di ruolo strategici, in Langrisser I & II controllerete un numero davvero molto consistente di miniature: prima di tutto, sappiate che avrete sul campo di battaglia un certo numero di Comandanti (variabile in base alla missione), ognuno dei quali può (anzi, deve) essere affiancato da alcuni Mercenari, che potrete assoldare pagando con l’oro a vostra disposizione, che sarà disponibile in quantità maggiore se deciderete di sfruttare l’opzione Easy Start.

La scelta dei Mercenari sarà fondamentale, poiché ogni tipologia ha dei punti di forza e dei punti deboli, per cui sceglieteli di volta in volta non basandovi soltanto sul loro attacco, ma anche sul terreno di gioco (alcune zone, come la foresta, offrono una maggiore difesa, altre possono essere inaccessibili, e altre ancora saranno invece “Terreno difficile”, cioè vi serviranno 2 Punti Movimento per potervi spostare al loro interno, ma solo 1 per uscirne) e sulla tipologia delle truppe nemiche; in caso di dubbio, però, potrete sempre scegliere il comando “Auto Formation”, grazie al quale potrete reclutare Mercenari in maniera automatica. Le tipologie di Mercenari, con relativi vantaggi e svantaggi, sono:

  • Infantry (Fanteria): vantaggio sugli Arcieri, svantaggio contro la Cavalleria;
  • Spearmen (Lancieri): vantaggio sulla Cavalleria, svantaggio contro la Fanteria;
  • Cavalry (Cavalleria): vantaggio sulla Fanteria, svantaggio contro i Lancieri.

Potrete anche scegliere la posizione iniziale dei vostri Comandanti fra quelle disponibili.

Quanto ai Punti Esperienza, questi vengono distribuiti unicamente ai Comandanti ogni volta che un nemico viene ucciso, anche dai Mercenari, ma se riuscirete a uccidere un Comandante avversario, allora anche tutti i suoi seguaci scompariranno all’istante dalla mappa di gioco. Questa opzione è però una sorta di lama a doppio taglio: se, da un lato, così facendo terminerete prima la missione, dall’altro uccidere un Comandante senza prima aver sconfitto i suoi sottoposti vi frutterà meno PE, per cui se volete farmarli vi converrà non uccidere immediatamente i Comandanti.

Un altro dettaglio molto importante da tenere a mente è il posizionamento dei vostri Mercenari: fintanto che essi saranno all’interno dell’Area di Comando del Comandante, ovvero nelle caselle adiacenti ad esso, i Mercenari otterranno dei bonus sia in attacco che in difesa.

Inoltre, i Mercenari adiacenti al Comandante recupereranno il 20% dei propri PV alla fine di ogni turno, ma potrete sempre avere l’opportunità di curarli con la magia.

Tenete poi a mente il fatto che quando la salute dei Mercenari è bassa infliggeranno anche meno danni ai nemici.

Quanto alle azioni dei Mercenari, potrete scegliere se farli agire in maniera autonoma o se controllarli singolarmente in maniera manuale.

Qualora doveste concludere il turno senza aver fatto agire uno o più Mercenari, questi agiranno in base alle direttive preimpostate per il Comandante. I settaggi per le azioni automatiche disponibili sono 3:

  • Attack (Attacco): bilanciato;
  • Charge (Carica): predilige l’attacco;
  • Defense (Difesa): predilige la difesa del Comandante.

Il sistema di livellamento dei Comandanti implementa due tipologie di funzionalità differenti:

  • PE: per accumularli bisognerà sconfiggere i nemici sul campo e il passaggio di livello, che farà aumentare in maniera automatica i parametri del Comandante, sarà immediato, per cui affronterete il resto della battaglia con le migliorie derivanti dal passaggio di livello; non solo: a ogni passaggio di livello PV (Punti Vita) e PM (Punti Mana) saranno ripristinati completamente;
  • CP: insieme ai PE otterrete anche i CP, indispensabili per poter sbloccare nuove e più potenti Classi nell’albero di ogni singolo personaggio.

In alcune mappe potrete notare delle caselle scintillanti: semplicemente posizionando su di essere un Mercenario o un Comandante verrete premiati con un oggetto.

Alla fine di ogni battaglie verrete poi premiati con un ammontare di oro stabilito in base alla difficoltà dello scontro e al numero di nemici sconfitti, e il Comandante che, insieme ai suoi Mercenari, avrà sconfitto il numero maggiore di nemici verrà premiato con CP bonus.

CONCLUSIONI

Visivamente e graficamente nettamente migliorati rispetto alle versioni originali, Langrisser I & II compongono una collezione dedicata agli amanti del genere che riserva un livello di sfida davvero molto elevato fin dalla primissima missione, ma nonostante la struttura così fortemente imperniata su una buona strategia e le possibilità di personalizzare la propria esperienza di gioco grazie alla presenza di diverse tipologie di Mercenari su cui fare affidamento e di differenti Classi per i Comandanti, la struttura stessa del gioco rischia di renderlo alla lunga piuttosto monotono e, di conseguenza, poco stimolante.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui