COme VIte Distanti: ARFestival dona i primi 30.000 euro allo Spallanzani

0
arfestival covid coronavirus donazione spallanzani

Sembra passata un’eternità, ma solo poche settimane fa (precisamente il 25 marzo) gli organizzatori dell’ARFestival di Roma hanno fatto partire una campagna di crowdfunding per una raccolta fonti a favore dell’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani.

Dopo circa dieci giorni dal lancio del preorder, COme VIte Distanti ha già raggiunto e donato i primi 30.000 euro all’Ospedale Spallanzani di Roma. Grazie anche alla partnership con la tipografia Press Up, l’intero prezzo di copertina verrà donato all’ospedale, a favore della ricerca e dell’assistenza delle persone affette da Covid-19.

Il libro è ancora disponibile per il preorder (qui) e verrà spedito a partire dal 30 maggio 2020. Sono quasi 60 gli artisti che hanno dato il loro contributo: finora sono state pubblicate online le tavole di “Gipi (tav. 1) e le prime tavole di Stefano Caselli (tav. 2), Giorgio Pontrelli (tav. 3), Gigi Cavenago (Tav. 4), Eleonora Antonioni (Tav. 5), Bruno Cannucciari (tav. 6), Giuseppe Palumbo (tav. 7), Francesco Guarnaccia (tav. 8), Stefano Simeone (tav. 9),  Lorenza Di Sepio (tav. 10), Martoz (tav. 11), Giacomo Bevilacqua (tav. 12), Emiliano Mammucari  (tav. 13), ai già annunciati ZerocalcareSioSara PichelliFrancesco ArtibaniKatja CentomoLaura Scarpa, Werther Dell’EderaRita PetruccioliRatigherLRNZFumettibruttiMirka Andolfo, e  Davide Toffolo e tantissimi altri, si sono aggiunte nel frattempo le firme altrettanto prestigiose di Manuele FiorZuzuMaicol & MirkoMatteo ScaleraMario Alberti e Silvio Camboni, che pubblicano tutti regolarmente per le maggiori case editrici italiane quali Sergio Bonelli Editore, Disney, Bao Publishing, Coconino Press, Feltrinelli Comics. Oblomov, Tunué, Rizzoli Lizard, Shockdom e Panini Comics, fino a grandi editori stranieri come Marvel, DC Comics, Image, Glénat.”

 “Di fronte al prezioso compito che quotidianamente svolgono medici e ricercatori scientifici, soprattutto in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo, noi fumettisti ci sentiamo spesso piccoli e impotenti. D’altronde il nostro lavoro è raccontare storie, non salvare vite. Ci siamo chiesti, quindi, se esisteva un modo per contribuire a essere utili – presto e concretamente – all’intera comunità. “COme VIte Distanti” è la nostra risposta a questo bisogno. La risposta del Fumetto Italiano.” ARF! Festival del Fumetto

Potete continuare a sostenere il progetto e avere un bel libro scritto e disegnato da decine di mani cliccando qui.

Qui una piccola galleria delle tavole già pubblicate sulle pagine social di ARFestival:

 

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui