Coronavirus: Marvel mette in pausa un terzo delle uscite

0

Il blocco della distribuzione imposto da Diamond Comic Distributors ha di fatto paralizzato l’intera industria del fumetto americano, causando un enorme danno economico sia per gli editori che per il circuito delle fumetterie. Le maggiori case editrici, dopo un iniziale momento di smarrimento, stanno cercando di aggirare il problema per arginare quanto più possibile l’immensa crisi causata dalla pandemia attualmente in corso.

Marvel Comics, ovvero uno degli attori più importanti della scena fumettistica mondiale, ha preferito aspettare le mosse dei competitor e valutare attentamente la situazione prima di sbilanciarsi. In un secondo momento ha tuttavia dichiarato ufficialmente che non ci sarà alcuna nuova uscita di quelle previste per il mese di aprile, né in formato fisico né digitale.

Oggi, con lo sguardo rivolto ai mesi di maggio e giugno, un portavoce della compagnia ha confermato al noto portale Newsarama che Marvel metterà in pausa circa il 20% delle testate attualmente in corso, pari al 33% delle uscite totali previste in condizioni normali, alcune delle quali passeranno momentaneamente da quindicinali a mensili.

Ciò nonostante, non è ancora chiaro come l’editore intenda distribuire i restanti due terzi risultanti da questo taglio in assenza del servizio offerto in esclusiva da Diamond, quindi bisognerà attendere ulteriori dichiarazioni per scoprire come vorrà muoversi in merito.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui