Yu-Gi-Oh! – le origini del gioco Duel Monsters

Le origini del celebre gioco.

0

Il gioco di carte al centro di Yu-Gi-Oh!, Duel Monsters, ha un ruolo chiave nella storia dell’anime. Tuttavia, il gioco ha una storia molto più lunga che affonda nel passato remoto.

Le prime tracce di quello che in seguito divenne Duel Monsters si hanno in Egitto. Migliaia di anni prima dell’inizio di Yu-Gi-Oh! e l’avventura di Yugi Muto, gli antichi egizi usavano la stregoneria per combattere l’un l’altro nei Giochi delle Ombre. Una volta iniziato il Gioco delle Ombre, entrambi gli stregoni erano trasportati in un’altra dimensione, dove la punizione per l’inganno era la morte.

I due usavano la loro magia per evocare mostri feroci che combattevano fino alla morte.  Alla fine, i Giochi delle Ombre scatenarono una guerra che minacciava di distruggere il mondo, quindi il Faraone d’Egitto, che sarebbe stato successivamente liberato nel Puzzle del Millennio da Yugi Muto, sigillò la loro magia.

Diversi millenni dopo, un giovane Maximillion Pegasus si innamorò di una ragazza di nome Cecelia. I due si sposarono, ma Cecelia fu sopraffatta dalla malattia e morì poco dopo. Pegasus cercò ancora una volta il modo di vedere la sua amata moglie, il che lo portò in Egitto. Lì, ha scoperto gli oggetti del Millennio e ha imparato a conoscere i Giochi delle Ombre.

Pegasus trovò quindi un modo per fondere l’antica stregoneria nelle carte da gioco e alla fine creò Duel Monsters. Quando si affidò a KaibaCorp per sviluppare ulteriormente il gioco, Pegasus progettò di combinare la tecnologia dell’azienda con gli oggetti del Millennio per riportare in vita sua moglie. Duel Monsters diventa quindi un fenomeno e il palcoscenico per la storia di Yu-Gi-Oh!.

I temi “guerra” e “amore” fanno parte di Duel Monsters: Yugi Muto trascorre gran parte dell’anime in lotta per salvare l’anima di suo nonno, mentre il suo amico Joey Wheeler lotta per pagare l’intervento chirurgico agli occhi di sua sorella. Un altro cattivo dello spettacolo, Seto Kaiba inizialmente cerca solo di espandere la sua impresa e quindi la sua influenza, ma cambia priorità quando suo fratello minore, Mokuba, viene messo in pericolo. Tuttavia, in un duello può esserci un solo vincitore e lottare per salvare la persona cui tieni significa impedire ad altre persone di salvare le persone che amano.

Ma questo vale per tutti i giocatori che partecipano ai tornei: il torneo Duelist Kingdom creato da Pegasus ricostruisce le guerre che hanno minacciato di distruggere l’Egitto. Ad ogni sconfitta, i sogni di qualcuno vengono cancellati, mentre qualcun altro si avvicina ai propri.

Tuttavia, questo non sarebbe mai successo se Pegasus non avesse cercato disperatamente di prendere il Millennium Puzzle di Yugi e la compagnia di Kaiba per far risorgere l’amore della sua vita. Yugi e Kaiba non sarebbero mai entrati nel torneo se non avessero avuto bisogno di salvare qualcuno cui tenevano. Ogni duellante sta combattendo per la propria aspirazione nella guerra di Pegasus e ci sarà un solo vincitore.

Alla fine, Yugi salva suo nonno, Kaiba suo fratello. Tuttavia, Pegasus perde la possibilità di prendere il Millennium Puzzle e KaibaCorp. Con nessuno di questi sotto il suo controllo, le sue speranze di rivedere la moglie vanno in fumo. Yugi e Kaiba vincono la guerra e Pegasus non riesce a vedere mai più l’amore della sua vita. Pegasus viene sconfitto dal suo stesso gioco e gli antichi poteri di Duel Monsters si dimostrano troppo potenti per stare sotto il suo controllo.

In un certo senso, Yugi, Kaiba e Pegasus non sono troppo diversi. Ognuno di loro si sforza di raggiungere un obiettivo simile che può essere raggiunto solo giocando a Duel Monsters e risvegliando gli antichi poteri delle Ombre.

Ciò che li distingue di più potrebbe essere solo la loro relazione con il gioco. Pegasus ha creato il gioco e vuole controllare chi lo gioca. Kaiba ha contribuito a sviluppare il gioco e ne ha bisogno per diventare più potente. Yugi vuole solo aiutare gli altri.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui