La nuova serie anime originale Netflix, Beastars,basata sul manga shōnen scritto e disegnato da Paru Itagaki, ha riscosso un grandissimo successo con la prima stagione; mentre aspettiamo l’arrivo dei nuovi episodi (previsti per il 2021) possiamo ragionare su alcune trame rimaste in sospeso, cercando di capire cosa ci attende nella prossima stagione.

QUI PER LA RECENSIONE DELLA PRIMA STAGIONE

ATTENZIONE! SPOILER PER LA PRIMA STAGIONE DELL’ANIME

La prima stagione ci ha presentato il lupo grigio Legoshi  per la prima volta alle prese col suo istinto da predatore e, allo stesso tempo (e quasi simultaneamente) con l’inaspettato amore per una graziosa e sensuale coniglietta. Tra i due, ha provato a inserirsi l’ambiziosa Juno, una lupa innamorata a sua volta di Legoshi.

Mentre è quasi certo che la seconda stagione approfondirà le dinamiche di questo triangolo amoroso formato da Legoshi, Haru e Juno, le trame forse più interessanti rimaste in sospeso riguardano l’omicidio dell’alpaca Tem, il destino di Louis e l’identità del misterioso personaggio dal cui punto di vista viene presentata la scena conclusiva della prima stagione.

Se per la vicenda di Louis lo scioglimento ci appare abbastanza lineare (difficile che muoia, più facile che venga salvato da Gouhin), lo stesso non si può dire sia per l’assassino di Tem sia per il misterioso personaggio della scena finale intento, lo ricordiamo, ad assumere delle pastiglie in bagno prima di venir interrogato da Legoshi sul suo strano modo di sorridere.

Considerando le due vicende collegate, e basandoci solamente sull’anime, suggestiva sarebbe l’idea che vedrebbe Louis, a causa del suo passato e della sua spiccata personalità, alle prese con uno speciale “doping” simulante lo stimolo che i carnivori provano verso le loro prede: in questo caso, potrebbe essere stato l’abile attore, drogato, ad aver assalito e divorato il povero alpaca.

Ipotesi che ci risulta molto intrigante ma, allo stesso tempo, con poche prove a suo favore: nella scena d’apertura dell’anime, Tem identifica il suo aggressore come un carnivoro, compagno di classe di lunga data e il profilo che si vede (seppur nell’ombra, in una scena spettrale e macabra che potrebbe essere stata amplificata visivamente per riprodurre le sensazioni della vittima) sembrerebbe corrispondere a quello di un grosso felino.

Per questo, più banalmente, a divorare Tem potrebbe essere stato a questo punto Bill, più volte incline (come abbiamo visto) al suo istinto da carnivoro; colpisce però, nel momento in cui l’aggressore sfonda la porta per raggiungere la preda, vedere una figura che assomiglia terribilmente al cervo, senza quelle corna che sappiamo essere finte.

In questo complicato intrigo, vanno ad aggiungersi le emblematiche parole di Tem, che sembra aver riconosciuto il suo aggressore nonostante non lo veda mai nelle sequenze mostrate al pubblico.

Che Tem, non vedendo l’aggressore, dia per scontato che sia un suo compagno di scuola (plausibile, visto il luogo del delitto) e la sua battuta dunque sia, con una piccola incoerenza degli sceneggiatori, semplicemente messa lì per enfatizzare la scena da cui parte l’anime con le sue tematiche?

In ogni caso, resterebbe comunque l’incoerenza dei due diversi profili dell’aggressore mostrati, giustificata solamente con l’ipotesi della “distorsione” simbolica della realtà presentata qui sopra. Se poi all’interpretazione di questa complicatissima situazione, vogliamo collegare anche la scena finale del personaggio in bagno, allora dobbiamo aggiungere un rapporto confidenziale dell’aggressore con Legoshi.

Tutti questi discorsi, per chi ha visto solamente l’anime, restano ovviamente (più o meno) fantasiose supposizioni sperando che, la prossima stagione, possa aiutarci a far luce su un punto cruciale della vicenda ancora non pienamente sviluppato, magari anche ripresentandoci sotto una luce più “realista” e magari meno simbolica, la tanto ambigua scena iniziale, svelandoci anche l’identità del misterioso personaggio.

telegra_promo_mangaforever_2

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui