Riverdale, Grey’s Anatomy, Carnival Row: tutte le serie tv ferme per il Coronavirus

Ferme anche The Morning Show, Grace and Frankie, i tre NCIS e i tre Chicago, New Amsterdam, Bull, FBI, The Good Fight, Carnival Row e Dynasty.

0

Così come i film, anche le serie tv attualmente in produzione iniziano a fermare set e riprese a causa del pericolo diffusione del Coronavirus. Qui una lista aggiornata di serie tv e film stoppati finora.

AGGIORNAMENTO: Sospese le produzioni anche delle altre due serie Marvel per Disney+, Loki e WandaVision (quest’ultima dovrebbe arrivare a fine 2020). Sony ferma le sue produzioni, incluse The Blacklist (NBC) e l’adattamento Amazon di The Wheel of Time.

————-

AGGIORNAMENTO: come riportano TVLine e Deadline, a causa dello stato d’emergenza dichiarato dal presidente Trump per gli Stati Uniti, si fermano per precauzione almeno per due settimane anche le produzioni di The Flash, Supergirl, Batwoman (tutte e tre su The CW), la seconda stagione di Pennyworth (Epix, in Italia su StarzPlay) e la quinta di Lucifer (Netflix), che era in procinto di avere una possibile sesta stagione non su Netflix. Dopo NBCUniversal, quindi, anche Warner Bros. Television ferma tutte le sue produzioni, incluso lo spin-off Young Sheldon. Su CBS si fermano anche All Rise, God Friended Me, su TNT Claws, su OWN Queen Sugar, su HBO Max The Flight Attendant.

Fermate anche tutte le altre produzioni Apple TV+: See, For All Mankind, Servant, Mythic Quest. Si ferma anche il set della nuova limited Series in arrivò con Julianne Moore e Clive Owen Losey’s Girl.

Netflix ferma tutte le sue produzioni girate negli Stati Uniti, come il set della  quarta stagione di Stranger Things, da poco iniziato, e valuterà di caso in caso per quelle girate fuori dagli States, come la recente The Witcher.

Disney/Fox ferma la produzione della terza stagione della serie National Geographic Genius:Aretha su Aretha Franklin.

Fermate le produzioni di tantissimi pilot che dovevano essere presentati a Maggio agli Upfront, annullati anch’essi.

————-

Come riporta Variety, viene così bloccata la produzione della quarta stagione di Riverdale causa possibile infettato dal virus sul set.

Per prevenzione, invece, vengono fermate invece le produzioni e i set di Grey’s Anatomy (stagione 15), della seconda stagione di The Morning Show (Apple Tv+), della settima e ultima stagione di Grace and Frankie (Netflix, vista anche l’età avanzata dei protagonisti), delle tre serie CBS NCIS, NCIS: Los Angeles e NCIS: New Orleans, dello spin-off The Good Fight (stagione 4) di CBS All Access, che dovrebbe debuttare il 9 aprile, Bull con Michael Weatherly e FBI (CBS), della seconda stagione di Carnival Row (Amazon Prime Video) a Praga come testimoniato da un video di Orlando Bloom sul set, proprio come The Falcon and the Winter Soldier ieri, Dynasty (The CW).

Come riporta invece Deadline sul fronte NBC fermo il franchise di Dick Wolf Chicago, Chicago Fire, Chicago P.D., Chicago Med, Law & Order:SVU e New Amsterdam (tutti da poco rinnovati per tre stagioni ciascuno).

Per le produzioni ancora da avviare fermate le seconde stagioni di Russian Doll (Netflix), Little America (Apple Tv+) e le novità in arrivo: Angelyne con Emmy Rossum di Shameless per il servizio streaming di NBC Peacock, NeXt (serie sci-fi su Fox) e Rutherford Falls con Ed Helms (sempre su Peacock), Foundation (Apple Tv+).

Come riporta anche TVLine il finale della sitcom CBS The Neighborhood sarà girato senza pubblico dal vivo. Lo stesso accadrà a One Day at a Time, la cui quarta stagione dovrebbe debuttare il 24 marzo su Pop Tv dopo la cancellazione da parte di Netflix.

Fermati anche gli Upfront, ovvero la settimana a Maggio in cui le principali cinque reti generaliste americane annunciano i programmi, le serie e il palinsesto della prossima stagione televisiva.

Sicuramente la lista aumenterà nelle prossime ore e vi terremo aggiornati.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui