Black Widow: Scarlett Johansson dice addio al personaggio?

Presto il film sarà nelle sale

0

Fino a quando non sapremo chi interpreta Taskmaster (nessun attore è accreditato per il ruolo) e il personaggio non si toglierà la maschera, il futuro di Scarlett Johansson nell’universo cinematografico Marvel rimarrà una congettura. Per ora, tuttavia, l’attrice e in questo caso produttrice esecutiva è stata molto abbottonata sul film, ma parla come se Black Widow fosse il suo canto del cigno nel MCU…

“Dopo aver girato il film standalone di Black Widow, mi sento come se avessi fatto tutto quello che volevo. Mi sento davvero come se la avessimo narrata in così tante direzioni diverse con questo standalone”, dice Johansson a EW in una nuova video intervista (sotto). “Immagino che nel settore non diciamo mai davvero addio… è sempre un “ci vediamo al prossimo”. Ma sì, sicuramente c’è stata una fine con questo film standalone e mi sento davvero soddisfatta del viaggio con Natasha. Onora la sua vita”.

Sulla scia dell’eccitante trailer finale di ieri, Entertainment Weekly ha anche rivelato la sua copertina ispirata a Black Widow con la star Scarlett Johansson.

L’attrice non appare nei panni di Natasha Romanoff, ma la rivista presenta alcuni nuovi dettagli di Johansson e del capo dei Marvel Studios Kevin Feige, che offre una spiegazione sul motivo per cui i fan hanno atteso così a lungo un film solista di Black Widow.

“Abbiamo programmato la conclusione per la saga di Infinity negli ultimi cinque o sei anni e il viaggio di Natasha all’interno di quei film ha avuto la priorità”, dice Feige alla rivista. “L’idea di lanciarsi in un film autonomo che ha luogo nel passato, per un personaggio che già conoscevamo e che stavamo già seguendo, non sembrava giusta”.

Sebbene non siano legati dal sangue i personaggi che abbiamo imparato a conoscere dai trailer, sembra esserci una forte dinamica familiare nel cuore del film. “Ho pensato che sarebbe stato un film d’azione”, afferma David Harbour, che interpreta il “padre” in questa equazione. “E poi è finito per essere un vero studio dei personaggi di una famiglia disfunzionale”.

Anche se i fan hanno chiesto un’avventura standalone di Black Widow per molti anni, Johansson rivela che in realtà non era poi così interessata – fino a quando non ha incontrato il regista Cate Shortland, che è stato incuriosito dal personaggio.

“Abbiamo appena legato storie di fiducia e di intimità e storie di donne sopravvissute”, dice Shortland, “Non devi essere un supereroe per identificarti con una donna che ha avuto un’infanzia molto dura, è sopravvissuta, ha un cuore enorme e aiuta le altre persone”.

Black Widow si svolge prima degli eventi di Avengers: Endgame, ma sembra che avrà più da offrire rispetto al solito prequel di successo.

“Un prequel che semplicemente riempie gli spazi vuoti di cose che già conosci non è molto eccitante”, afferma Feige, che non voleva che il film si fermasse a dettagli banali della storia della protagonista del film che vede nel cast anche William Hurt, Ray Winstone e Olivier Richters.

Il film uscirà nelle sale il 29 aprile in Italia.

telegra_promo_mangaforever_2

COMMENTA IL POST