Giappone: a causa del Coronavirus cancellati eventi di cosplay, ritardi per gli anime

Lo scoppio del COVID-19 sta avendo ripercussioni anche nei settori dell'intrattenimento popolare.

0

Gli organizzatori della 16^ edizione del Nippombashi Street Festa di Osaka, definito “il più grande evento di cosplay del Giappone”, hanno cancellato l’edizione di quest’anno per motivi di sicurezza legati allo scoppio del coronavirus COVID-19.

La parata dell’evento, che ogni anno attira oltre 200 mila visitatori, avrebbe dovuto svolgersi il 15 Marzo nel distretto di Den Den Town, quartiere noto per i negozi specializzati in anime, manga e videogiochi.

L’annullamento di questo evento è solo l’ultima ripercussione dello scoppio del virus nei settori dell’intrattenimento popolare:

il Taipei Game Show è stato spostato da Febbraio a questa Estate;

Nintendo ha confermato che ci saranno dei ritardi nei rifornimenti di unità e accessori per Switch;

Bushiroad e Animax Musix stanno annullando e rinviando eventi sponsorizzati fino al 19 Marzo;

slittate le programmazioni di serie animate quali A3! Season Spring & Summer (tornerà non prima di Aprile), A Certain Scientific Railgun T, Infinite Dendrogram e Asteroid in Love;

la cantante e doppiatrice Miku Ito ha rimandato l’evento di presentazione del singolo della sigla di apertura della serie animata Plunderer;

la collega Yui Ogura ha richiesto ai partecipanti dell’evento Valentine Day Party di utilizzare mascherine e disinfettanti e di seguire speciali procedure per tenere in mano gli alimenti; misure igieniche simili sono state richieste dagli organizzatori dell’evento Petit Asobi del 15 e 16 Febbraio.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui