My Hero Academia ufficialmente vietato in Cina

La recente controversia legata a My Hero Academia ha accomunato il nome di un villain ad una pagina triste e vergognosa della storia giapponese.

0

La recente controversia relativa alla rivelazione del nome di un villain in My Hero Academia ha riaperto una triste, oscena e macabra ferita in Cina che ha condotto al divieto di diffusione sulle piattaforme digitali in tutte le sue forme (quindi manga, anime, videogiochi) all’interno del territorio cinese.

Kohei Horikoshi, l’autore che scrive e disegna la serie su Weekly Shonen Jump, nel recente capitolo 259 ha rivelato il vero nome del Dottore creatore dei Nomu, ovvero Maruta Shiga. Questo stesso nome è un forte e chiaro riferimento agli esperimenti biochimici sugli umani perpetrati dai giapponesi ai danni di civili cinesi nel corso della Seconda Guerra Mondiali.

Il nome Maruta Shiga, in particolare, veniva accostato alle vittime di tale pratiche assolutamente da condannare, ma, purtroppo, cancellate letteralmente dai libri di storia.

Maruta, come già precisato, è il nome in codice per gli umani che venivano sottoposti a tali esperimenti eseguiti dall’Unità 731 dall’Esercito dell’Impero giapponese nel corso del conflitto asiatico della Seconda Guerra Mondiale. Le vittime, inclusi bambini, anziani, donne in attesa e diversamente abili, erano infettate di proposito con malattie, amputazioni e pratiche di lobotomia e imputazioni mentre erano ancora vive.

Il riferimento tragico e storico non è passato inosservato, ma sia Shueisha che Kohei Horikoshi hanno dichiarato immediatamente che non è mai stata loro intenzione rievocare tale evento, strumentalizzarlo o sostenerlo in alcun modo. Poichè lo scandalo ha preso immediatamente piede è stato deciso che una volta che il capitolo 259 sarà sottoposto alla vendita in volume il nome del Dottore sarà modificato.

MY HERO ACADEMIA è un manga scritto e disegnato da Kohei Horikoshi dal 7 luglio 2014. Attualmente sono stati pubblicati 259 capitoli settimanali e i primi 246 sono stati raccolti in 25 volumi. In Giappone è edito da Weekly Shonen Jump (Shueisha). In Italia i diritti del manga sono stati acquistati da Edizioni Star Comics con 22 volumi disponibili.

Il manga ha sperimentato la trasposizione di tre serie animate con 63 episodi totali trasmessi. In Italia è possibile guardarle gratuitamente, legalmente, e con sottotitoli in Italiano sulla piattaforma streaming VVVVID (Dynit). La quarta stagione è attualmente in corso in Giappone. Dal 17 settembre 2018 al 7 gennaio 2019 Mediaset, attraverso Italia 2, ha trasmesso le prime serie animate in chiaro e doppiaggio in italiano.

Il primo lungometraggio, “My Hero Academia – The Movie: Two Heroes“, è uscito in Giappone il 3 agosto 2018 e vanta la collaborazione attiva di Kohei Horikoshi stesso e il 23 e 24 marzo del 2019 è stato proiettato in Italia sotto l’etichetta di Dynit. Il secondo film animato è uscito nelle sale giapponesi il 20 dicembre 2019 e si intitola “My Hero Academia: HEROES RISING”. E’ in lavorazione, inoltre, un lungometraggio live action con la collaborazione congiunta di Shueisha e di Legendary (studio statunitense).

In un mondo in cui essere supereroi è la normalità, nascere senza particolari poteri equivale a una vera e propria disgrazia! Izuku Midoriya dovrà mettercela tutta per ottenere un superpotere, e nonostante l’impresa sembri impossibile qualcuno finirà per notare le sue capacità. Tutto è cominciato con la notizia della nascita di un “bambino luminoso”, e da quel momento la Terra si è popolata di “Heroes”, comportando un riassetto globale di ogni aspetto della vita… Come sarà la scuola in un mondo del genere?!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui