Bonelli, uscite della settimana 3-9 febbraio 2020

Ritorna l'appuntamento settimanale con la segnalazione delle uscite della casa editrice milanese: in questi sette giorni 5 albi, quattro inediti e una ristampa.

0

Tante domande, ma troppo poco tempo per cercare le risposte ne “I pirati dell’aria”, albo numero 8 della serie mensile Mister No – Le nuove avventure, in uscita martedì 4 febbraio nel classico formato 16×21 centimetri con 96 pagine in bianco e nero.

Dov’è finito Montgomery Cohen, l’ingegnere statunitense che forse conosce il segreto del fiume contaminato? Chi è il boss dei gangster in impermeabile bianco che spadroneggiano a Manaus? Mister No non fa in tempo a chiederselo… Per fermare la costruzione di una nuova miniera di uranio nel cuore della selva amazzonica, il nostro pilota preferito deve tornare a volare. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Luigi Mignacco, disegni di Stefano Di Vitto e Massimo Cipriani e copertina di Fabio Valdambrini.

Gli albanesi di Calabria sono protetti da un leggendario eroe: il Cavaliere d’Altafoglia. Emergerà questo dalla lettura de “Il condottiero di Calabria”, albo numero 239 della serie mensile Dampyr, in edicola dal 5 del mese con testi di Claudio Falco, disegni di Francesco De Stena e copertina di Enea Riboldi.

Dopo la sconfitta del leggendario condottiero Skanderbeg, molti albanesi si trasferirono in Calabria dove vissero per secoli creando le loro comunità di arbëreshe. Da quel momento in poi sono stati protetti in segreto dal Maestro della Notte Vrana che è tornato Italia per affrontare il pericoloso boss che comanda la ‘ndrangheta. Nella loro sanguinaria lotta si inserisce il Dampyr Harlan Draka, insieme ai suoi pard Tesla e Kurjak.

Una spettacolare evasione e una rocambolesca caccia ai fuggiaschi sono protagoniste de “I forzati di Dryfork”, albo numero 712 della serie mensile Tex. Con l’aiuto della sua banda, Bill Decker ha deciso di liberare il fratello Frank dal penitenziario di Dryfork, con un piano ad alto tasso esplosivo di spettacolarità e spargimento di sangue. Ma altri forzati ne approfittano per evadere: tra loro il giovane Greg Taylor e il veterano Ray Cooper, artefice in passato di una leggendaria rapina.

Per vendicare un suo amico sceriffo, che crede sia stato ucciso da Taylor nel corso dell’evasione, Tex si mette con Carson sulle tracce dei fuggitivi. È una doppia pista, ma che sta per diventare una sola, perché i fratelli Decker si mettono alle costole di Taylor e Cooper, convinti che quest’ultimo stia andando a recuperare il ricco bottino in polvere d’oro da lui nascosto anni addietro sulle montagne. L’albo, in edicola dal 7 febbraio, ha soggetto e sceneggiatura di Jacopo Rauch, disegni di Giuseppe Prisco e copertina di Claudio Villa.

Tre nuove, fantastiche storie per l’Old Boy sono protagoniste del Dylan Dog Color Fest numero 32, intitolato “Altre visioni” e atteso nelle edicole nostrane da sabato 8 febbraio con copertina di Gloria Pizzilli. Il trimestrale, in formato 16×21 centimetri con 96 pagine a colori, racconta del maggiolone di Dylan in panne, di un enigmatico vecchio su un tosaerba che ne incrocia la strada e di una sanguinaria rapina in un pub.

E questo è solo l’inizio di una delle tre storie raccolte in questo nuovo Color Fest. La prima si intitola “Dì ciao” e ha testi, disegni e colori di Piero Dall’Agnol; la seconda si intitola “Welcome to the Jungle” e ha soggetto e sceneggiatura di Isaak Friedl e Marco Nucci e disegni e colori di Yang Yi; la terza ha titolo di “Brokedown Palace” e ha testi, disegni e colori di Alessandro Baggi.

Unico l’appuntamento con le ristampe in questa settimana di inizio mese: dal 6 febbraio arriva in edicola “Le grandi pianure”, albo numero 11 della collana mensile Storia del West. Fort Bridger è messo sottosopra dall’arrivo di un giovane ladruncolo Cheyenne che ne combina d’ogni. Solo Pat riesce a capire prima di tutto che si tratta di una ragazza e poi a comprendere il suo spirito profondamente ribelle. Tocca quindi a lui il compito di riaccompagnarla alla sua tribù, attraverso le Grandi Pianure.

Ma Fiore d’Ortica, questo è il nome della giovane, non perde occasione per giocare a Pat brutti tiri e per cacciarsi nei guai, sino a quando i loro ruoli non si invertono. L’albo, in formato 19×27 centimetri, conta 96 pagine a colori e ha soggetto e sceneggiatura di Gino D’Antonio, disegni a firma di Renzo Calegari, copertina ancora di Gino D’Antonio e colori targati GFB Comics.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui