Bonelli, uscite della settimana 27 gennaio – 2 febbraio 2020

0

Sette appuntamenti in edicola per la casa editrice milanese: cinque sono con albi inediti, due le ristampe.

Un pericoloso rinnegato semina morte a Nuova Odessa in “Minacce silenzione”, albo numero 3 della serie mensile Odessa Rivelazioni, atteso in edicola per mercoledì 29 gennaio nel classico formato: 16×21 centimetri con 96 pagine a colori e firme di Sergio Masperi e Davide Rigamonti (testi), Luciano Regazzoni (disegni), Mariano De Biase (copertina e colori). Una Vedetta perde la vita per mano di un fuggiasco già responsabile della morte di alcuni abitanti di Nuova Odessa.

Un fuggiasco che, prima di perdere il senno, aveva fatto parte del medesimo gruppo di vigilanza, distinguendosi per la sua abilità nelle missioni sotto copertura. Qual è la verità dietro l’improvvisa follia omicida? Quanti ancora dovranno cadere per mano sua? E che cosa professa la misteriosa setta conosciuta come Congrega del Miracolo, sulla quale l’ex agente stava indagando? Il capo Sokolov e Yakiv intendono scoprirlo, imbarcandosi in un viaggio che conduce a un luogo oscuro e spaventoso dove germogliano minacce silenziose.

Il futuro dell’Indagatore dell’Incubo inizia ne “L’alba nera”, albo numero 401 della serie mensile Dylan Dog, atteso nelle edicole nostrane per il 30 gennaio. Si tratta dell’inizio di una miniserie nella serie: sei albi in cui tutto inizia di nuovo. Un campanello che fa UAARRGH, una cliente di nome Sybil Browning e a fianco dell’Old Boy, un nuovo assistente. Questo albo, come tutti quelli che comporranno la saga denominata “666”, presenta un’esclusiva copertina con effetto metallizzato. Ha soggetto e sceneggiatura di Roberto Recchioni, disegni di Corrado Roi e copertina di Gigi Cavenago.

È giunto il momento della verità in “Dissolvenza al sogno”, albo numero 8 della serie mensile Darwin, atteso nelle edicole nostrane a partire dall’ultimo giorno del mese di gennaio in formato 17×23 centimetri con 64 pagine in bianco e nero. Con soggetto e sceneggiatura di Michele Masiero, disegni e copertina firmati da Luigi Piccatto, Renato Riccio e Matteo Santaniello, l’albo è pieno di domande: il monte di Bugarach contiene davvero le risposte? I Ragazzi Indaco potranno davvero fare la differenza e salvare un mondo ormai perduto e agonizzante? Uno specchio nero riflette l’atavica lotta tra forze contrapposte, un cerchio sta per chiudersi sul destino dei nostri personaggi. O forse no? Forse è ora di dimenticare per poter ritornare?

Una lotta contro il tempo per assicurare alla giustizia un branco di stupratori è al centro di “Giustizia privata”, albo numero 257 della serie mensile Julia. Kevin Dunn è un ex poliziotto che ha perso moglie e figlia durante una rapina. È un uomo tranquillo e ormai anziano, ma quando una ragazzina del suo quartiere subisce uno stupro di gruppo, la rabbia prende il sopravvento e Kevin è determinato a trovare i colpevoli per vendicarsi. Anche Julia è sulle tracce degli stupratori e dovrà trovarli prima che Kevin possa farsi giustizia da solo. L’albo, in uscita il primo giorno di febbraio, ha soggetto firmato da Giancarlo Berardi, sceneggiatura dello stesso Berardi e di Maurizio Mantero, disegni di Antonio Marinetti e copertina di Cristiano Spadoni.

È l’ora della resa dei conti tra Winter Snake e il senatore Blake in “Faccia a faccia”, albo numero 655 della serie mensile Zagor, anch’esso in edicola da sabato 1° febbraio. A firmare il volume Jacopo Rauch e Moreno Burattini (soggetto e sceneggiatura) Joevito Nuccio ed Esposito Bros. (disegni) e Alessandro Piccinelli (copertina). A Columbus, le piste di Zagor, Winter Snake e del senatore Blake, si incrociano per la resa dei conti. C’è un passato di sangue che lega il vecchio senatore e il fiero capo dei Kiowa.

Due gli appuntamenti con le ristampe in questa settimana a metà tra gennaio e febbraio, entrambi dedicati a Tex. Il 28 gennaio porterà in edicola “Giochi di potere”, albo numero 586 della mensile Tutto Tex, nel quale Tex e Carson intralciano i loschi piani del re dell’acqua: per le strade di Phoenix sta per scorrere il sangue. Con soggetto e sceneggiatura di Gianfranco Manfredi, disegni di Fabio Civitelli e copertina di Claudio Villa, l’albo, uscito per la prima volta nell’agosto del 2009, racconta di come il Governatore dell’Arizona si appresta a presenziare all’inaugurazione di una colossale diga. Il ricco speculatore Bill Lansdale, temendo che Tex e Carson possano approfittare della cerimonia per denunciare alle autorità presenti i suoi crimini, tende ai pard una trappola mortale: i due ranger, con il pretesto di una trattativa sulle quote d’acqua da assegnare ai coltivatori Pima, vengono attirati in un antico Pueblo abbandonato, ma ad attenderli troveranno solo il piombo caldo preparato per loro da una banda di feroci killer.

«Hai ragione, Tex! Il tuo whisky era avvelenato!»: con queste parole sul portale della Bonelli Editore è presentato “Veleno!”, albo numero 76 della serie a periodicità quattordicinale Tex Classic. Alla ricerca del mandante del vile attentato nel quale Carson è rimasto ferito, Kit e Tex, alleati con il sindaco di Cederville, si imbattono in un misterioso allevamento protetto da una trincea di filo spinato e da numerosi uomini armati. Volendoci vedere più chiaro, i pard chiedono al proprietario, il sindaco Bartell, il permesso di fare una accurata ispezione dei suoi terreni.

L’uomo si dimostra molto disponibile ma, mentre bevono insieme al saloon del paese, il ranger sfugge per un soffio a morte certa: qualcuno gli ha messo del veleno nel bicchiere di whisky che, per errore, viene bevuto da un vecchio ubriacone che, un attimo dopo, cade stecchito. Stanchi di fare da bersaglio, i nostri si gettano alla carica, finendo così per mettere i bastoni tra le ruote a un gruppo di ladri di cavalli che aveva preso di mira proprio l’allevamento di mister Bartell. L’albo è atteso in edicola da venerdì 31 gennaio e ha soggetto e sceneggiatura di Gianluigi Bonelli, disegni e copertina di Aurelio Galleppini e colori a firma di GFB Comics.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui