Earth 2 n. 1 – Recensione

    1
    Il concetto di Terra 2 nasce nel lontano 1961 sullo storico n. 123 di Flash allorché il Velocista Scarlatto della Silver Age, Barry Allen, e quello della precedente Golden Age, Jay Garrick, s’incontrarono sancendo l’esistenza di due differenti realtà nel DC Universe. Terra 2 entra ora a far parte delle Nuove 52 esistenze parallele del cosmo DC ma è molto diversa da come la ricordavamo.

    Earth 2 n. 1

    Autori: James Robinson (Testi); Nicola Scott (Disegni); Trevor Scott (chine); Alex Sinclair (Colori); Ivan Reis, Joe Prado & Rod Reis (Copertina); Bryan Hitch & Paul Mounts (Copertina alternativa).

    Casa editrice: DC Comics

    Genere: Supereroi

    Paese: USA

    Prezzo: 2,99 $

    Data di pubblicazione USA: 2 maggio 2012


    Ai testi troviamo il britannico James Robinson, autore, tra l’altro, dell’acclamata miniserie elseworld The Golden Age, uscita nel 1993, incentrata sulle vicissitudini dei supereroi che hanno combattuto la Seconda Guerra Mondiale, alcuni dei quali hanno poi composto la Justice Society of America e l’All Star Squadron. In questa nuova testata che va a rimpiazzare una delle sei costrette anzitempo alla chiusura, i supereroi della Golden Age agiscono invece nel presente. Si ha subito la sensazione che Robinson voglia fornirci semplicemente una versione alternativa della Justice League proposta sulla serie omonima da Geoff Johns.

    L’albo si apre con Superman, Batman e Wonder Woman, la “Trinità” simbolo della Golden Age, in azione contro i Parademoni di Apokolips. Una lunga e spettacolare sequenza di battaglia illustrata dalla brava Nicola Scott il cui stile richiama quello di Jim Lee mentre i colori sgargianti sono di Alex Sinclair che ha lavorato con il disegnatore proprio su Justice League. Appare ancor più evidente quindi l’accostamento delle due testate come proposte di altrettante realtà parallele.

    Non vi riveleremo gli esiti della guerra, che si risolve già in questo primo numero, ma i risvolti saranno drammatici. Durante la battaglia compare il soldato semplice Jim Harper, destinato (presumibilmente) a diventare Guardiano come nella precedente continuity. C’è spazio anche per Robin, alias Helena Wayne, la futura Cacciatrice, protagonista della miniserie di sei numeri che si è conclusa lo scorso marzo (e che vi abbiamo recensito qui.) La Supergirl qui presentata finirà invece per assumere l’identità di Power Girl. Le due eroine sono protagoniste di un team-up sul primo numero di World’s Finest uscito in USA lo scorso 2 maggio.

    Dopo la battaglia, che occupa due terzi di questo primo numero, incontriamo Alan Scott, il Lanterna Verde originale, giovane e rampante proprietario del network Galaxy Broadcasting. Jay Garrick è invece un ventunenne di Lansing, nel Michigan, senza fiducia in se stesso e in rotta con la fidanzata Joan. La ragazza porta il nome della compagna storica del supereroe ma non c’è traccia della Keystone City che faceva da sfondo alle sue avventure. Anche i suoi superpoteri hanno origini differenti e sono più attinenti alla figura mitologica a cui il personaggio si ispira. Francamente improponibile e fuori contesto l’ingenuo incidente di laboratorio con l’acqua pesante della versione originale.

    E’ un primo numero che lascia perplessi. Nonostante la buona resa grafica, la battaglia iniziale non denota nulla di davvero nuovo e pare essere imbastita solo per risolvere in maniera piuttosto affrettata alcuni personaggi. I cambiamenti apportati sui protagonisti, inoltre, sembrano renderli addirittura più banali e meno interessanti anche se è davvero ancora presto per un giudizio definitivo. Rimandato.


    Voto: 5,5

    telegra_promo_mangaforever_2

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui