Ada di Barbara Baldi ha vinto il Grand Prix Artémisia 2020

Il premio è uno dei più importanti del fumetto in Francia ed è riservato alle autrici.

0

L’opera, firmata da Barbara Baldi e pubblicata in Italia da Oblomov Edizioni, racconta una storia personale del Novecento, come potete leggere dalla sinossi:

Inizio del Novecento. Ambientazione mitteleuropea.
Un padre ignorante e autoritario, un taglialegna, vive con la figlia ai margini di un bosco. La figlia, Ada, è la vittima – incompresa, maltrattata – sulla quale egli scarica aggressività e frustrazione. La ragazza ha talento e curiosità per la pittura, ma il padre disprezza l’arte e il lavoro intellettuale.

Ada capisce ben presto che lo scontro frontale non paga e, apparentemente sottomessa, coltiva la propria passione in silenzio e all’insaputa del padre, con l’aiuto di uno studente conosciuto a scuola anni prima. I due non si frequentano, ma si scambiano libri, disegni, colori, che lasciano in un luogo sconosciuto ad altri. La pittura è per Ada una dimensione parallela di libertà e un vero e proprio percorso di empowerment, che la porta alla consapevolezza di sé.

Barbara Baldi, celebre illustratrice e colorista, ha al suo attivo numerose pubblicazioni, tra le quali Sky Doll e Monster Allergy.

Alterna alla sua attività nel mondo editoriale l’altra sua grande passione: il cinema. Per la Rainbow CGI lavora come color key artist per il film “Winx 2”.

Attualmente è inoltre illustratrice e colorista per diverse case editrici, tra le quali Pixar, Disney, Marvel, Eli Edizioni, DeAgostini e tante altre. Per Lucenera Barbara Baldi ha vinto nel 2018 il Premio Micheluzzi e il Premio Gran Guinigi come miglior disegnatrice.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui