Cinque gli appuntamenti in edicola con la casa editrice milanese.

La trattativa con i terroristi rischia di raggiungere il punto di rottura in “Tradimento”, albo numero 344 della serie mensile di Nathan Never, in edicola dal 17 gennaio con soggetto e sceneggiatura di Michele Medda, disegni di Simona Denna e copertina di Sergio Giardo. Nathan Never, nello stato africano del Buthuili, porta avanti il suo inedito compito di negoziatore. Il gruppo di terroristi che ha preso il controllo del Phileas, il più grande aereo da crociera del mondo, minaccia di uccidere gli ostaggi, finché non saranno accolte le loro richieste: il rilascio dei loro compagni incarcerati in vari Paesi… Spetterà a Legs cercare di evitare un tragico epilogo.

Due ragazze prigioniere di una famiglia di pazzi sono le protagoniste de “Le schiave della montagna, albo numero 15 della serie mensile Tex Willer. I mostruosi Humbert tengono prigioniere Clementine Merrill e un’altra ragazza in una segheria abbandonata tra i monti dello Utah. Braccato dagli uomini dello sceriffo Tucker, Tex, con al fianco il solo Johan Greenfield, un giovane mormone forzuto ma assolutamente non violento, deve salvarle a ogni costo. In uscita sabato 18, l’albo ha testi di Pasquale Ruju, disegni di Pasquale Del Vecchio e copertina a firma di Maurizio Dotti.

«Mi spiace per la gente di questa casa, ma purtroppo devo pensare a conservare due cose preziosissime: la mia libertà e la mia pelle». Questa la citazione con la quale sul portale della Bonelli è presentato “Un salto nel passato”, albo numero 11 della serie mensile Zagor Classic, la prima delle tre ristampe in edicola questa settimana. L’appuntamento è per martedì 14 gennaio con una storia firmata da Gianluigi Bonelli (testi), Gallieno Ferri (disegni e copertina) e GFB Comics (colori). Dopo aver scoperto che dietro alla rivolta indiana scatenata da Nakawa, guerriero della tribù degli Uroni, si cela l’intrigo di Nemis, una vecchia strega che ha giurato di vendicarsi dello Spirito con la Scure, Zagor riesce a far tornare la pace e parte alla ricerca della megera. Durante il lungo viaggio verso il covo della strega, però, Za-Gor-Te-Nay s’imbatte in una misteriosa città di pietra popolata dai discendenti di una spedizione francese che vivono come ai tempi della prima colonizzazione.

Mercoledì 15 sarà la volta de “I pozzi di Agua Prieta”, albo numero 453 della serie mensile Tex Nuova Ristampa, che restituisce al grande pubblico una storia originariamente pubblicata nel luglio del 1998. Anni prima, in Egitto, la bella Nephret, indossando la maschera della dea Sekhmet, si era sacrificata per salvare dai fanatici Figli di Horus l’amato Ahmed Jamal, più tardi noto come El Morisco, reo di aver collaborato con gli europei agli scavi archeologici! E oggi i folli adoratori degli antichi idoli, tra cui due che sembrano Akhran e Nephret redivivi, sono venuti in America per recuperare alcuni oggetti dalle virtù magiche, essenziali ai loro riti. Per farlo non esitano a uccidere o a far rapire due ragazzini da un cinico comanchero come Juan Raza, sulle cui tracce cavalca Tex. L’albo ha soggetto e sceneggiatura di Mauro Boselli, disegni di Guglielmo Letteri e copertina di Claudio Villa.

«Tieniti forte Kit! Ora succede un macello!». Comincia con questa citazione la presentazione dell’uscita de “La banda di Sam Culver”, albo numero 75 della serie quattordicinale Tex Classic, atteso per il 17 del mese con testi di Gianluigi Bonelli, disegni e copertina di Aurelio Galleppini e colori firmati GFB Comics. Al termine di un lungo inseguimento e di un mortale scontro all’interno di un infernale canyon, Tex e i suoi pard riescono a catturare Jim Burrows, un pericoloso rapinatore di treni che con il fratello Ruben aveva appena messo a segno un colpo da venticinquemila dollari ai danni di un treno portavalori. Dopo averlo consegnato allo sceriffo, i nostri seguono le tracce del fratello sfuggito alla giustizia che, nel frattempo, si è alleato con il bandito Sam Culver. Le loro scorribande non dureranno a lungo. Distrutta la criminale masnada, Tex e i suoi amici proseguono con lo sceriffo e gli altri sino alla cittadina di Cederville. La presenza in paese dei ranger mette però in allarme un misterioso figuro con quattro dita che, conscio del pericolo che Tex può costituire per i suoi loschi affari organizza un vile attentato nel quale Carson viene ferito.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui