Su Wonder Woman #750 debutterà la nuova timeline DC

0

Che in casa DC sia un periodo abbastanza turbolento sia dal punto di vista creativo che editoriale è ormai assodato.

La casa editrice, nelle persone dei vertici editoriali di Jim Lee e Dan DiDio, infatti sta architettando quello che è stato chiamato in codice 5G ovvero un grande rilancio che dovrebbe portato da un lato alla sostituzione – temporanea? – degli eroi più importanti con loro controparti più giovani attingendo così al concetto di legacy con tanto di vociferatissimo Batman di colore e dall’altro riorganizzare la sua timeline in un’unica “linea retta” che dovrebbe comprendere tutti i maggiori eventi, ed eroi, della lunghissima storia DC.

A tal proposito ieri lo stesso DiDio ha tenuto una lunga sessione di domande&risposte sul suo profilo facebook con alcuni rivenditori americani in cui ha fornito alcuni interessanti dettagli.

La nuova timeline debutterà su Wonder Woman #750, che uscirà fra due settimane circa negli USA:

“Lo scopo è quello di creare un terreno comune e una consistenza alle nostre storie, una uniformità nell’interpretazione dei personaggi. Stiamo costruendo un percorso con varie serie che rinarreranno la storia dell’Universo DC. Una sorta di bibbia del nuovo Universo DC.

Una delle prime serie in cui avverrà questo sarà Wonder Woman #750. La rinumerazione assumerà un senso completamente nuovo perché stabiliremo che Wonder Woman è stata la prima eroina a comparire in una storia scritta da Scott Snyder e Brian Hitch. Una cosa simile accadrà su The Flash.

Non avremo rilanci da #1 per un pò di tempo né su Wonder Woman né su The Flash né su un altro paio di serie.”

DiDio però non si è fermato solo a questa anticipazione. Ha parlato di Doomsday Clock, la serie di Geoff Johns appena conclusasi, e di come rientrerà seppur in maniera non massiccia come inizialmente previsto nel progetto 5G a causa della sua difficile gestione e dei ritardi acculatisi nel corso dei mesi di pubblicazione.

Parlando invece di questione prettamente commerciali ha toccato due argomenti molto importanti ovvero l’etichetta Black Label e le numerose cancellazioni di volumi annunciati e poi spariti.

Per quanto riguarda Black Label, DiDio ha detto che il successo e la ricezione della linea hanno ecceduto le aspettative ma a causa dei ritardi accumulati nella pubblicazione delle serie attualmente in corso per il momento non verranno annunciate nuove serie.

Lo scopo dell’etichetta, ha sottolineato, rimane quello di proporre storie qualitativamente eccellenti e soprattutto guidate squisitamente dalla visione degli autori coinvolti.

Per quanto riguarda le cancellazione invece è stato molto candido. Nel 2018 il programma ristampe è stato progressivamente rivisto a causa di ingenti perdite. DiDio ha spiegato che i volumi annunciati e poi cancellati spesso non soddisfano gli ordini non di poche centinaia di copie ma migliaia, aspetto che non permette di lavorare e mandare in stampa quei volumi scontentando purtroppo una parte di lettori.

DiDio ha anche parlato della possibilità di varare una linea di ristampe, albi, da 1 dollaro inizialmente pensate come materiale meramente promozionale mentre ora si sta pensando di renderle organiche per consentire a nuovi lettori di scoprire personaggi ed eventi dell’Universo DC.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui