Marvel’s Incoming: chi è la vittima dell’omicidio?

"Un personaggio profondamente connesso all'Universo Marvel, ecco chi sarà la vittima."

0

Per diversi mesi, la Marvel ha alimentato l’hype dei suoi lettori durante la promozione di Incoming. Albo autoconclusivo “celebrativo” degli 80 anni della Casa delle Idee, che ha posto al centro della propria storia l’omicidio di un misterioso personaggio, il cui passato è “un tuffo” nella storia profonda dell’Universo Marvel… ma chi è esattamente la vittima?

Attenzione! Seguono spoiler da Incoming #1!

Incoming ha proposto ai lettori una storia amplia, in grado di coinvolgere l’Universo Marvel nella sua interezza nelle vesti di un lungo one shot. Tutto ha inizio con un omicidio, un misterioso individuo in possesso della maschera dell’eternità ritrova quello che sembra apparentemente un corpo umano. Dopo un breve scontro con Daredevil e Elektra, Jessica Jones sarà chiamata sulla scena del crimine per compiere delle indagini. Dopo diverse peripezie e indagini forensi eseguite da Captain Marvel e co, la vittima dell’omicidio viene identificata, e quest’ultima risponde al nome di Bel-Dann. Un guerriero Kree che in passato ha condiviso le sue avventure con svariati team di supereroi Marvel.

Il personaggio di Bel-Dann è apparso per la prima volta nel 1980 in Uncanny X-Men #137. Ideato da Chris Claremont e John Byrne, Bel-Dann venne introdotto come rappresentante dell’impero Kree, durante gli intensi eventi della saga della Fenice Nera. A causa del potere enorme della Fenice, Jean Grey diventò estremamente incontrollabile e pericolosa, e la razza aliena Shi’Ar decise di affrontare gli X-Men per decretare il destino della Fenice Nera. Durante lo scontro tra gli X-men e la Guardia Imperiale Shi’Ar, Bell-Dann venne scelto dai Kree per essere testimone dello scontro, e riportare l’evento all’Impero Kree, intenti a voler rappresentare i propri interessi all’assemblea intergalattica in merito al potere distruttivo della Fenice Nera.

Il personaggio è stato rivisitato e approfondito successivamente da John Byrne e Mark Bright nel 1984 in Fantastic Four Annual #18. Durante il conflitto contro gli Skrull, Bell-Dann si scontra con il guerriero Skrull Raksor, ma la battaglia con quest’ultimo viene bruscamente interrotta dai Fantastici Quattro e da una nuova minaccia che metteva a rischio entrambe le razze guerriere. I due rivali uniranno momentaneamente le forze, unendosi alla prima famiglia del Marvel Universe per reprimere la minaccia cosmica. A seguire, decideranno di partire e mantenere la pace tra Kree e Skrull per il bene di tutti. Da allora, entrambi i personaggi sono apparsi pochissime volte nei fumetti Marvel, e Bell-Dann ha incrociato di recente la propria strada solo con Captain Marvel, Star Lord e I Guardiani della Galassia.

La storia di Incoming ha rivelato che Bell-Dann e Raksor hanno operato in segreto al di fuori della terra per anni, evidentemente per cercare di mantenere la pace tra i due rispettivi imperi. Il numero ha anche rivelato che Hulking sta ritornando all’Impero degli Skrull per reclamare il proprio diritto al trono. Tuttavia, con la morte di Raksor a fine capitolo, le speranze ultime di evitare il conflitto tra i Kree e gli Skrull sono andate perdute.

Attualmente, la morte di Bell-Dann e di Raksor non ha scosso particolarmente l’Universo Marvel, ma come preannuncia Reed Richards questo è solo l’inizio. Empyre, il nuovo grande evento del 2020, uscirà ad aprile negli States. In attesa dell’uscita del crossover, Marvel Comics ha annunciato un nuovo one shot intitolato Road to Empyre: The Kree/Skrull War #1, la cui uscita è fissato per marzo 2020.

Al momento, la data di uscita italiana non è ancora nota.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui