Venom: Marvel introduce la sua versione de “La Notte più Profonda”

Il Dio dei simbionti, Knull ha molto in comune con Nekron. Quali sono dunque le caratteristiche che li accomunano?

0

La Marvel è pronta a lanciare la sua versione di “Notte più Profonda“, crossover DC comics firmato da Geoff Johns, e incentrato su Lanterna Verde ma come è facile intuire… il protagonista non sarà il Corpo delle Lanterne Verdi, ma sarà Venom!

Attenzione! L’articolo potrebbe contenere spoiler!

Il 26 dicembre Marvel Comics ha reso disponibile Incoming, nuovo albo che presentandosi sotto la forma di un elegante one shot ha gettato le basi per il grande evento “crossover” che vedrà impegnati i vari supereroi della Casa delle Idee nel 2020. La storia del fumetto, volta a celebrare gli 80 anni della Marvel, unisce armonicamente tutti gli eroi che popolano il presente di questo vasto universo immaginario, incluso lo stesso Eddie Brock tornato di recente alla ribalta, grazie alle origini “riscoperte” del simbionte.

In buona sostanza, siamo venuti a conoscenza che il simbionte ha una storia molto più antica di quanto ci si aspettava e le sue origini sono strettamente legate a Knull, creatore dei simbionti. Knull è un essere più antico dello stesso universo, e il Dio dei simbionti condivide molte caratteristiche con il Corpo delle Lanterne Nere. I simbionti sono conosciuti per prendere il controllo della mente del proprio ospite, o di influenzarla fortemente. La corruzione esercitata, era dovuta a Knull, considerato il cuore di Klyntar, “la mente dell’alveare”, prima di essere sconfitto e imprigionato dalle creature che lui stesso aveva creato.

Le caratteristiche e la storia di Knull lo rendono inevitabilmente simile a Nekron, demone che nell’universo immaginario creato da DC Comics si dedica alla propagazione ultima dell’oscurità, e la offre costantemente per ottenere maggiore potere e controllo. Questa caratteristica, li rende anche legati alla morte. In “Notte più Profonda“, Nekron è l’incarnazione della morte, o almeno la sua personificazione nel mondo nei vivi, ed è legato al villain Mano Nera. Al contrario, Knull è un essere primordiale, un Dio che vive nello spazio cosmico. Un personaggio molto simile a Nekron, poiché anch’esso rappresenta la morte. Entrambi sono esistiti prima della luce, nei loro rispettivi universi ed entrambi si dedicano a spegnerla.

La luce è la loro unica debolezza, il Corpo delle Lanterne Bianche è alimentato dalla vita, e la sua sola presenza è bastata a indebolire Nekron esiliandolo nell’oscurità. Anche Knull ha lo stesso rapporto con la luce. Nel Marvel Universe, la luce è un potere posseduto dagli altri dei, che consiste nella generosità, onore e compassione ed è un concetto diverso dalla luce bianca dell’Universo DC. I punti in comune sono davvero molti.

In Incoming, abbiamo potuto approfondire la missione di Knull in quella che potremmo definire come la versione Marvel di “Notte più Profonda”. Knull ha diffuso l’oscurità attraverso i corpi celesti dell’universo, in un modo molto simile a Nekron. Come visto nell’albo, Knull è anche chiamato “Re in Nero”, e in passato ha invaso il pianeta Fallo utilizzando i propri draghi simbiontici, decimando la popolazione del pianeta. Il narratore parlerà de “la sua lotta contro la luce” e di come “l’universo crebbe più oscuro”.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui