One Piece: i primi sketch di Oda sui pirati della Peggiore Generazione

Rivelate le prime idee del maestro Eiichiro Oda sulla Peggiore Generazione di pirati.

0

Il numero 8 di One Piece Magazine, la rivista di approfondimento legata all’opera madre di One Piece scritta e disegnata da Eiichiro Oda e disponibile in Giappone per l’acquisto dal 13 dicembre, l’autore giapponese ha avuto modo di disegnare e rivelare i primi sketch dei pirati facenti parte della Peggiore Generazione, o almeno i più celebri, nei loro design prima del time-skip di due anni dopo la Guerra della Supremazia di Marineford.

In particolare l’autore ha rivelato le sue prime idee su carta di Trafalgar Law, Eustass Kid, Basil Hawkins, Jewelry Bonney, X-Drake e, infine, di Barbanera. Eccoli qui di seguito rispettivamente all’elenco trascritto grazie al report di @newworldartur:

Gli altri componenti del gruppo di pirati sono Rufy, Scratchmen Apoo, Killer, Capone Bege, Zoro, e Urouge, ma l’autore ha soltanto svelato i personaggi mostrati.

Se non le avete consultate, qui potete raggiungere le anticipazioni del mese di dicembre e inizio gennaio 2020 della serie animata di One Piece.

ONE PIECE è un manga scritto e disegnato da Eiichiro Oda all’interno della rivista di Weekly Shonen Jump (Shueisha) dal 1997. Attualmente giunta a 966 capitoli, in Giappone il manga ha collezionato 94 volumetti.

In Italia il manga è edito da Edizioni Star Comics e ad oggi sono disponibili i primi 92 volumi.

La serie animata omonima che sta trasponendo l’arco narrativo del Reverie ha raggiunto i 915 episodi ed è trasmessa ogni domenica. In Italia, licenziata da Mediaset, la serie animata è ferma all’episodio 578.

Hollywood sta producendo una serie televisiva live action con attori reali in carne ed ossa.

One Piece nel 2019 festeggia il 20° anniversario dalla prima messa in onda dell’anime e, in occasione, il 9 agosto 2019 è uscito nei cinema giapponesi il lungometraggio One Piece: Stampede. In Italia il film è stato proiettato il 24 ottobre 2019 nei cinema con Anime Factory e Koch Media Italia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui