Terry Gilliam accusa i film Marvel di distorcere la realtà

Il regista di L'uomo che uccise Don Chisciotte si scaglia contro i film Marvel, in particolare contro Black Panther.

0

Sotto Natale dovremmo essere tutti più buoni, ma nemmeno le feste hanno messo in pausa la polemica contro i film Marvel: questa volta, a lanciare accuse è Terry Gilliam (Brazil, L’uomo che uccise Don Chisciotte), scatenato soprattutto contro Black Panther.

“Se sei così potente, dovresti avere a che fare con i più ampi meccanismi della realtà e la cosa che non mi piace è che tutti debbano per forza essere supereroi e fare qualcosa di utile.

Mi fa davvero impazzire perché è questo il messaggio che i film lanciano ai giovani: per me non stanno facendo i conti con la realtà, con la reale condizione umana e come sia essere un semplice essere umano che deve sopravvivere in situazioni difficili.

Non critico loro per lo spettacolo in sé che offrono, tranne per il fatto che molte cose sono ripetitive…Ancora far saltare in aria un’altra città. Poi ho odiato Black Panther, mi ha fatto impazzire: dà ai giovani ragazzi neri l’idea che sia questo quello in cui dover credere. Str****te, una str****ta totale.

Penso che chi abbia realizzato il film non sia mai stato in Africa, credo abbiamo solo ingaggiato dei costumisti per realizzare costumi con tessuti e temi africani. Ho davvero odiato quel film, anche grazie ai media che continuavano a insistere sull’importanza di tutte quelle str****te” le parole del regista a IndieWire.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui