Dragon Ball Super: le regole e le punizioni degli Angeli

La condizione per essere Angeli nel multiverso di Dragon Ball Super.

0

La serie manga di Dragon Ball Super, scritta da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro, sta al momento narrando la storia de “Il Prigioniero della Pattuglia Galattica” e al suo interno nuovi personaggi sono nati, quali il malvagio Moro e il pattugliatore galattico d’élite di nome Merus.

In questo articolo parliamo di Merus, colui che attualmente sta allenando Goku nell’apprendimento della tecnica dell’Ultra Istinto in previsione della battaglia finale contro il malvagio mangiatore di pianeti, Moro.

Shueisha ha da poco pubblicato il capitolo 55 del manga e gli autori hanno elevato ancor di più l’intensità dell’allenamento tra Merus e Goku. L’elitario pattugliatore decide di dare tutto se stesso nell’allenamento (tanto che avrebbe anche portato Goku ad “ucciderlo” per il tato inseguito obiettivo), ma prima che potesse farlo, l’Angelo del 7° Universo – Whis – arriva sul posto dell’allenamento e ferma Merus dall’infrangere le regole degli Angeli salvandogli anche la vita.

Da ciò non solo si apprende che Merus, in realtà, è un Angelo novizio sotto l’ala del Grande Sacerdote, ma stava anche per infrangere le regole degli Angeli dal momento che era pronto a combattere a piena potenza contro Goku.

In altre parole gli Angeli, che rappresentano anche i maestri delle divinità della Distruzione, devono essere assolutamente super partes e allenare entro un certo limite di intensità va contro le loro regole.

Nel corso del capitolo, inoltre, Whis ha anche dichiarato che andare contro le regole del reame corrisponde a una punizione feroce, ovvero l’eliminazione dell’Angelo dalla faccia dell’esistenza senza lasciare alcuna traccia.

Sebbene a oggi, pertanto, abbiamo sempre visto gli Angeli agire in maniera composta e quasi indifferente senza intervenire con veemenza negli scontri dei nostri eroi e lasciando soltanto che il loro giudizio trasparisse dalle loro personalità, in realtà questi atteggiamenti sono mossi dalle ferree leggi che pendono sulla loro esistenza.

Nonostante ciò, il comportamento di Merus sta ad indicare che anche gli Angeli provano desideri, emozioni e volontà, ma, come già più volte specificato, non possono dimostrarsi oltremodo influenti per tenere in vita il loro ruolo e la loro esistenza.

Merus, in più, ha effettivamente operato in difesa della galassia quindi tecnicamente avrebbe già infranto le regole, ma nella pratica non è così dal momento che l’Angelo si è limitato a ricorrere all’arenale dei mortali senza attingere alle abilità angeliche che quindi, fra l’altro, resteranno almeno per il momento a noi sconosciute.

Il capitolo numero è disponibile per la lettura legalmente, gratuitamente e in lingua inglese e spagnola su MANGA Plus (Shueisha).

Dragon Ball Super è una serie animata giapponese, prodotta da Toei Animation, trasmessa in Giappone su Fuji Television la quale si pone come seguito alla sconfitta di Majin Bu. La serie si è conclusa con l’episodio numero 131 (Una conclusione miracolosa! Addio Goku, fino al giorno in cui ci rivedremo di nuovo!). L’edizione italiana dell’anime, acquisita da Mediaset e trasmessa su Italia 1, ha avuto inizio il 23 dicembre 2016 ed è stata completata con l’ultimo episodio andato in onda il 29 settembre 2019.

Il sequel diretto della serie anime è il 20° film animato del franchise, Dragon Ball Super: Broly uscito il 28 febbraio 2019 con Koch Media Italia e Anime Factory.

La versione manga è realizzata a cadenza mensile, ideata e sceneggiato da Akira Toriyama e disegnata da Toyotaro. Il manga è serializzato su V-Jump (Shueisha) dal 20 giugno 2015 ed è attualmente giunto al capitolo 55, con i primi 54 scritti raccolti in 11 volumi. Il manga sta in questo momento affrontando l’arco narrativo inedito de “Il Prigioniero della Pattuglia Galattica”.

L’edizione italiana del manga è affidata a Star Comics con i primi 9 volumi già disponibili per l’acquisto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui