Crisi sulle Terre Infinite: Lucifer è nell’Arrowverse

Il terzo capitolo di Crisi sulle Terre Infinite ha confermato che Lucifer fa parte del'Arrowverse.

0

ATTENZIONE: quanto segue contiene SPOILER di Crisi sulle Terre Infinite: Parte 3!

Il mondo in cui è stata ambientata la serie è stato ufficialmente designato come Terra-666. Nonostante fosse basato su una lunga serie di fumetti pubblicata dall’etichetta per adulti Vertigo Comics della DC Comics, c’era qualche dubbio sul fatto che Lucifer potesse o meno prendere parte al tanto atteso evento crossover.

Le prime indiscrezioni suggerivano che l’attore Tom Ellis fosse stato visto sul set in cui Crisi sulle Terre Infinite veniva girato a Vancouver, ma Ellis ha negato di far parte dell’evento. Ma uno dei titoli di Lucifer è Principe delle Menzogne, e sembra ora che Ellis sia stato all’altezza della reputazione del suo personaggio!

La bugia di Ellis è comprensibile, tuttavia, se si considera che le ragioni per cui Lucifer è stato portato in Crisi sulle Terre Infinite avrebbero rovinato troppo la storia principale se la sua presenza fosse stata annunciata in precedenza.

La prima parte di Crisi sulle Terre Infinite ha visto Oliver Queen sacrificarsi per consentire a più persone di fuggire dalla Terra-38. Ciò ha portato i suoi amici a cercare una Fossa di Lazzaro per resuscitarlo nella seconda parte.

Mentre riuscivano a ripristinare il corpo di Oliver Queen, solo un rituale magico poteva ripristinare la sua anima, ma l’interferenza di tutta l’antimateria che si stava riversando nell’universo ha fatto sì che John Constantine fosse incapace di completare l’incantesimo.

Fortunatamente, come al solito, Constantine conosceva qualcuno che gli doveva un favore: Lucifer. Questo ha immediatamente confermato che Lucifer – ancora un altro programma televisivo DC – esiste nell’Arrowverse.

La stagione 6 di Flash, episodio 9, Crisi sulle Terre Infinite: Parte 3 ha visto Constantine viaggiare a Los Angeles sulla Terra-666 insieme al migliore amico di Oliver, John Diggle, e sua figlia, Mia Smoak.

Fu qui che affrontò Lucifer fuori da un night club dall’aspetto familiare e gli disse che gli avrebbe chiesto un favore. Dopo aver usato i suoi poteri per convincere Mia a confessare il desiderio più profondo del suo cuore (“Desidero riavere mio padre“), Lucifer acconsentì a essere d’aiuto perché doveva ancora qualcosa a Constantine per incidenti precedenti che coinvolgeva Mazikeen.

A tal fine, diede a John una carta dei tarocchi del Diavolo che poteva essere usata per aprire un portale nella parte del Purgatorio dove era andata l’anima di Oliver Queen quando era morto.

La scena è breve, ma divertente, e di sicuro piacerà a quei fan che speravano da tempo in un crossover tra Lucifer e Constantine. C’è persino una battuta per i lettori dei fumetti, in cui Lucifero infastidisce intenzionalmente Constantine pronunciando il suo cognome “Constan-Tyne” piuttosto che “Constan-Teen”.

La battuta si riferisce al fatto che mentre nella serie dell’Arrowverse John che usa la pronuncia “Constant-Teen”, nwlla versione a fumetti di Hellblazer pronuncia il suo cognome “Constan-Tyne”.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui