Marvel: Stan Lee e le direttive sulle copertine dei fumetti

Perché è tanto importante la copertina di un fumetto? Cosa vuole comunicare? E come deve essere realizzata per convincere i lettori? Stan Lee lo sapeva bene, scopriamo insieme alcune delle sue direttive di quando lavorava alla Marvel.

0

Durante il mese scorso a Londra si è tenuto l’MCM Comic Con, punto di incontro di tutti gli appassionati del mondo del fumetto. L’evento somigliante al celebre Comic Con di San Diego ha dato l’occasione ai fan di poter visionare alcuni lavori di artisti e scrittori che hanno lavorato ai fumetti. Tra gli ospiti principali vi era Jim Shooter e la scrivania del suo stand era piena zeppa di bozze, sketch e sceneggiature.

La scorsa volta vi abbiamo parlato delle leggi dei viaggi nel tempo Marvel, ma adesso l’attenzione è tutta rivolta verso Stan Lee. Infatti, tra i documenti di Jim Shooter spicca una lettera firmata da Stan Lee in persona.

Quest’ultima fu inviata a Jim Shooter allora editor in chief della Marvel il giorno 26 aprile 1978. Come ogni grande autore, nella suddetta lettera il sorridente Stan dava delle direttive e preziosi consigli su cosa dover modificare sulle copertine di alcuni fumetti riguardanti alcune delle sue creazioni più famose. Ecco cosa disse nel dettaglio:

HULK #75: Penso che sia una buona idea se mettessimo Hulk in una tipica situazione umana, come per esempio farlo apparire in uno show televisivo. Sebbene la copertina che mi avete allegato è chiara per un lettore costante della rivista, io non ho assolutamente la più che minima idea di cosa tratterà il fumetto guardando semplicemente il disegno e leggendo la didascalia. Parlatene con me se volete.”

X-MEN #113: Questa è una copertina ragionevolmente buona in quanto è stata disegnata chiaramente, sebbene stiano accadendo molte cose. Penso che le ragazze dovrebbero sembrare molto più belle, come dato di fatto, sono abbastanza sgradevoli sulla copertina, ma suppongo sarebbe aspettarsi troppo. Jim, quando devono essere disegnate le ragazze, non possiamo avere qualcuno che disegni ragazze carine, qualcuno che le disegni a matita e che le inchiostri sulla copertina?”

“KULL #29: Questa copertina è molto buona, ma l’ho vista a matita e avrei suggerito di rappresentare le gambe di Kull più lontano per dare un maggior senso di forza e potere. Si trova in una posizione lievemente effeminata. L’unica cosa da ricordare è che l’eroe deve sembrare sempre forte e vigoroso e pericoloso almeno quanto il villain. Nel caso in cui non fosse chiaro sarei felice di discuterne con voi.”

A seguire le copertine di cui parlava Stan Lee!

The Jim Shooter Files - Stan Lee on Effeminate Heroes and Ugly Women

The Jim Shooter Files - Stan Lee on Effeminate Heroes and John Byrne's Ugly Women

The Jim Shooter Files - Stan Lee on Effeminate Heroes and John Byrne's Ugly Women

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui