Death Stranding: Kojima parla di un ipotetico sequel

Secondo Hideo Kojima, un sequel di Death Stranding dovrebbe "ripartire da zero".

0

I commenti di Hideo Kojima su un sequel di Death Stranding, il suo ultimo videogioco e il primo realizzato dalla sua Kojima Production di cui trovate qui la mia recensione, arrivano attraverso un’intervista con Vulture.

Nell’intervista, Kojima esprime interesse nel tornare a creare un altro gioco di Death Stranding, ma se lo facesse dovrebbe ricominciare da capo. Per la maggior parte i giochi di Kojima sono famosi per essere estremamente ambiziosi e innovatori del gameplay, il che spiegherebbe perché un sequel di Death Stranding dovrebbe ricominciare dalle basi. Mentre lavorava su Metal Gear, Kojima ha implementato nuovi sistemi di gioco e meccaniche di trama in quasi tutti i nuovi giochi della serie.

Parlando con Vulture, Kojima continua a parlare del suo lavoro come direttore del gioco di Death Stranding. Dice che spera di lavorare di più con la star del gioco, Norman Reedus.

Lo stesso Reedus ha anche insinuato che pensava che Hideo Kojima fosse un genio, dicendo del direttore del gioco: “La sua mente è su un altro livello“. Il famoso sviluppatore non ha evitato di parlare degli aspetti delicati del lavorare su Death Stranding, qualcosa che ha creato un’enorme sfida per Kojima mentre lavorava alla realizzazione di un gioco di vera solitudine, sebbene con un fascino globale. È interessante notare che la sua prospettiva è cambiata dopo aver visto Taxi Driver di Martin Scorsese, un film che esemplifica le insidie ​​della depressione.

Alla fine, come per tutte le produzioni di Kojima, è impossibile sapere cosa riserva il futuro, che si tratti di un sequel di Death Stranding o di altri progetti.

Entra nel nostro canale di Telegram. Clicca qui
Loading...

COMMENTA IL POST