Cinque gli appuntamenti in edicola.

Nel Magazine 2019 di Dragonero, in edicola dal 26 del mese, due storie inedite interamente a colori e tanti approfondimenti dal mondo del fantasy.

Il consueto appuntamento annuale con Dragonero Magazine è dunque dedicato in parte alle avventure a fumetti che vedono protagonisti, in due storie separate, Gmor e alcuni misteriosi maghi, in parte a un’interessante cavalcata attraverso i mille reami del Fantastico, inteso come tutto ciò che appartiene al mondo della fantasia e che è perciò in grado di stupire e meravigliare il lettore. O di incantarlo. Mai verbo fu scelto con maggiore cognizione di causa, visto che l’argomento del Magazine sono proprio i maghi e la magia! A un lungo excursus attraverso vita, morte e incantesimi di stregoni e negromanti di film, fumetti e romanzi sarà dunque dedicato uno degli articoli del volume, accompagnato da due storie a tema scritte da Luca Enoch e Stefano Vietti.

In quella di Luca troveremo Gmor alle prese con un mago davvero atipico, più abituato a fumose osterie che a buie biblioteche; in quella di Stefano, invece, incontreremo due misteriosi incantatori che, loro malgrado, si trovano a fronteggiare un grave pericolo per tutti i cittadini di Vàhlendàrt! Riusciranno a sventarlo? La risposta non è così scontata, perchè le vie della negromanzia sono tortuose e insidiose. A proposito di magia, passiamo alla “magia dell’animazione”: non poteva mancare un articolo dedicato a una delle notizie più importanti del 2019, ovvero il premio internazionale ricevuto dal cartone animato di Dragonero (coproduzione RAI e SBE) come miglior progetto crossmediale dell’anno!

Il dossier racconterà, attraverso un eccezionale apparato iconografico, la storia dei film di animazione dedicati al mondo del Fantastico in un arco temporale che va dal 1908 a oggi e che porterà i lettori dalle produzioni disneyane fino ai cinema del Sol Levante, senza dimenticare la nostra cara, vecchia Europa… e l’Italia, capace di realizzare capolavori purtroppo poco noti al grande pubblico.

Il volume, in formato 16×21 centimetri con 176 pagine a colori, ha copertina di Gianluca Pagliarani con colori di Paolo Francescutto. La prima delle sue due storie, “Il monaco mago”, ha soggetto e sceneggiatura di Luca Enoch, disegni di Cristiano Cucina e colori di Valentina Bianconi. La seconda storia, “Il potere del mago”, ha soggetto e sceneggiatura di Stefano Vietti, disegni di Alex Massacci, Fabio Babich e Fabrizio Galliccia e colori a firma di Martina Saviane, Paolo Francescutto e Piky Hamilton.

L’origine di Mozok e un’esclusiva copertina materica: questo promette ai lettori il primo albo della serie mensile Odessa Rivelazioni, “Fine di un mondo”, in edicola dal 28 novembre in formato 16×21 centimetri con 96 pagine a colori. L’albo, racchiuso da una spettacolare cover materica, ha testi di Piero Fissore e Davide Rigamonti, disegni e colori di Patrizia Mandanici e Simone Ragazzoni, copertina di Mariano De Biase. Nilak è il matto del villaggio, colui che tutti guardano con sospetto. La vittima designata di prepotenti in cerca di bersaglio, certi che nessuno prenderà mai le sue parti. Nilak il pazzo, Nilak lo strambo, Nilak lo stupido: eppure, la sua unica colpa è essere convinto di conoscere una verità terribile in grado di sovvertire per sempre il concetto di realtà. O quello che tutti hanno sempre considerato tale.

Giovedì 29 novembre sarà la volta di “Oggi sposi”, albo numero 399 di Dylan Dog: mentre la morte si appresta a regnare su tutta la Terra, i principali protagonisti della saga di Dylan Dog sono pronti ad assistere alla celebrazione del suo matrimonio. Il mensile ha soggetto e sceneggiatura di Roberto Recchioni, disegni di Marco Nizzoli, Luca Casalanguida, Nicola Mari, Sergio Gerasi e Angelo Stano e copertina di Gigi Cavenago.

La pista dello Spirito con la Scure incrocia quella di un mostruoso e leggendario demone nel Color Zagor numero 10, “Witiko!”. L’albo, a cadenza semestrale, è atteso nelle edicole nostrane per l’ultimo giorno di novembre nel soluto formato 16×21 centimetri con 128 pagine a colori. Ha soggetto di Moreno Burattini e Roberto Ravera, stesse firme della sceneggiatura. I disegni sono di Emanule Barison, con copertina di Alessandro Piccinelli e colori a cura di GFB Comics.Zagor, Cico e il loro amico trapper Doc Lester indagano sulla sorte di un drappello di soldati disperso sui monti durante una bufera di neve. I tre amici scoprono i cadaveri dei militari in parte divorati dai lupi, ma lo Spirito con la Scure si accorge della presenza, nella zona, di un mostruoso essere, responsabile di altre tragiche morti. I pellerossa di un villaggio lì vicino, presso i quali Zagor e compagni vengono ospitati, chiamano la creatura “Witiko”, nome che essi danno a un misterioso demone delle loro leggende.

Una resa dei conti a lungo rimandata è protagonista di TuttoTEX 584, l’unica ristampa della settimana. Il mensile, intitolato “I due guerriglieri”, è atteso in edicola per il 27 novembre con soggetto e sceneggiatura di Mauro Boselli, disegni di Corrado Mastantuono e copertina di Claudio Villa. Nel Missouri della Guerra Civile, Tex e Damned Dick sono costretti a combattere su due fronti: contro i guerriglieri sudisti di Rhett Corrigan e contro i loro stessi commilitoni, i jayhawkers nordisti del Settimo Kansas guidati dal capitano Jude West. Molti anni dopo la fine della guerra, i due guerriglieri nemici si uniscono per vendicarsi dei cittadini di Glendale, e ancora una volta trovano Tex sulla loro strada. L’albo restituisce al grande pubblico una storia di giugno 2009.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui