Avengers: Endgame – gli sceneggiatori rimpiangono la morte di un personaggio in particolare

"Sicuramente ci abbiamo pensato a lungo ed è stato difficile. Sapevamo che stavamo uccidendo la prima eroina dell'Universo Marvel."

0

Nel bene o nel male Avengers: Endgame è stato un film particolarmente emozionante e ricco di colpi di scena. Ma la realizzazione dell’ultimo capitolo dei Vendicatori non è stata facile per alcuni addetti ai lavori… soprattutto per coloro che erano deputati a scrivere la storia.

Stephen McFeely e Christopher Markus, sceneggiatori di Avengers: Endgame sono tornati a parlare con Vanity Fair del sacrificio finale di Vedova Nera ammettendo di avere solo un rimpianto nei confronti della strada scelta per il personaggio interpretato da Scarlett Johansson.

“Sicuramente ci abbiamo pensato a lungo ed è stato difficile. Sapevamo che stavamo uccidendo la prima eroina dell’Universo Marvel. Stupidamente ci vennero in mente delle regole per il primo film, qualcuno doveva cadere da quel precipizio, quindi dovevamo solo decidere chi lo avrebbe fatto. Ad ogni modo devi voler bene alle persone che ti stanno vicino, quindi non potevamo mandare Steve Rogers e Hulk. Quindi è stato un puzzle di nostra costruzione, ma la risoluzione sembra la conclusione del suo arco narrativo, ovvero se avesse potuto sacrificarsi per la sua nuova famiglia e per metà dell’universo, per lei sarebbe stato giusto.”

A seguire McFeely ha parlato di una versione alternativa della scena che avrebbe visto Clint Barton (Occhio di Falco) sacrificarsi al posto di Natasha. Tuttavia questa versione non era la preferita delle donne che stavano lavorando al film.

“Un cospicuo numero di donne della nostra crew ci dissero, Hey, noi stavamo pensando che forse Occhio di Falco dovrebbe andare avanti. Non fatelo! Non toglietele questa opportunità! Ma poi sono rimasto senza parole perché penso che avremmo avuto un altro tipo di conversazione se Occhio di Falco l’avesse spinta dall’altra parte. Quando salta sulla granata, sono molto orgoglioso di quel momento, non ho nessun rimpianto. L’unico rimpianto appartiene al secondo atto. Quindi non puoi semplicemente girarci intorno perché hai ancora un ora’intera di film e non hai risolto la trama, quello è un lato negativo.”

Nonostante gli eventi di Avengers: Endgame Vedova Nera ritornerà sul grande schermo a Maggio 2020 con un film a lei completamente dedicato e ambientato nel passato del Marvel Cinematic Universe. La storia sarà ambientata subito dopo Captain America: Civil War e seguirà Natasha Romanoff mentre affronta alcuni fantasmi del passato.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui