Alan Moore: il razzista Nascita di una Nazione è il primo film di supereroi

Il celebre scrittore su un argomento scottante...

0

Il leggendario scrittore Alan Moore ha affermato che si può sostenere che il film di D.W. Griffith è un film di supereroi.

Un’intervista del 2016 con Moore del brasiliano Folha de São Paulo è stata riproposta dal blog Alan Moore World; in essa, dopo aver spiegato perché crede che i supereroi mainstream e i loro film abbiano un impatto negativo sulla società, Moore ha detto: “Vorrei anche far notare che, salvo pochi personaggi non bianchi (e creatori non bianchi) questi libri e questi personaggi iconici sono ancora i sogni suprematistici bianchi della razza maestra. In effetti, penso che si possa argomentare che Nascita di una Nazione di D.W. Griffith è il primo film di supereroi americani e il punto di origine per tutti quei cappucci e maschere”.

Sebbene risalenti, i commenti di Moore stanno riemergendo in un momento in cui molti nomi di spicco a Hollywood, tra cui Martin Scorsese e Francis Ford Coppola, hanno fatto osservazioni denigratorie sui film di supereroi, scatenando le proteste dei fan.

Uscito nel 1915, The Birth of a Nation (Nascita di una Nazione) è senza dubbio il film più controverso di tutti i tempi, dato che, sebbene tecnicamente innovativo, glorifica il Ku Klux Klan e raffigura gli uomini di colore come inferiori e violenti. Il film è poi considerato almeno in parte responsabile del risveglio del KKK, che aveva quasi smesso di esistere al momento dell’uscita del film.

telegra_promo_mangaforever_2

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui