Naruto: nel nuovo romanzo Sasuke ricorre ad una tecnica di Itachi

Forte riferimento alle arti illusorie di Itachi Uchiha all'interno del recente romanzo "Naruto Retsuden".

0

Sasuke Uchiha, nel corso della serie manga e anime di Naruto, vanta il suo potere grazie in larga parte alla discendenza sanguigna garantita dalla dello Sharingan.

Da tale potere oculare ne deriva un agglomerato di tecniche devastanti di ogni genere: ninjutsu, taijutsu e, soprattutto, genjutsu.

Il migliore amico di Naruto ha ottenuto una buona parte di poteri mediante anche lo Sharingan Ipnotico subito dopo la sua lotta contro Itachi, il fratello maggiore che in punto di morte gli ha trasferito la sua conoscenza nell’arsenale di tecniche utili nel corso del futuro.

Abbiamo visto Sasuke padroneggiare l’Amateru, il Susanoo e tante altre tecniche devastanti generate dallo Sharingan, ma si possono conteggiare sul palmo di una mano le volte in cui il ninja del Villaggio della Foglia ha ricorso alle tecniche illusorie. E di recente è accaduto un evento abbastanza singolare che non può che ricordarci il fratello Itachi.

Difatti, in occasione della nuova light novel tutta focalizzata sul personaggio di Naruto Uzumaki – “Naruto Retsuden: Uzumaki Naruto e i suoi migliori amici” – scritta da Jun Esaka ed illustrata da Masashi Kishimoto, all’interno del prologo non solo Sasuke ricorre ad una tecnica illusoria (genjutsu) ma se ne serve di una che per il fratello maggiore Itachi era il marchio di fabbrica: lo stormo di corvi generati dall’emissione della tecnica illusoria.

Nel prologo, come riportato su Twitter da @OrganicDinosaur, Sasuke e Naruto stanno continuando la loro missione per la ricerca di un medicinale che possa debellare una rara malattia che ha colpito il Settimo Hokage.

Improvvisamente i due ninja della Foglia sono intercettati da un gruppo di individui i quali  rapiscono una giovane donna minacciando di ucciderla se si fossero mossi. L’arma del leader del gruppo era tanto devastante da ferire ben sette persone se si fossero trovate nel medesimo raggio d’azione e la tensione della situazione fa si che il corpo parta e che ferisca la donna.

La conseguenza dell’evento non è stata per nulla naturale, anzi, il tempo era come fermato fino alla comparsa in quello stesso luogo di innumerevoli corvi che cancellavano il momento per dare vita alla realtà. Si trattava di una tecnica illusoria e mentre le penne dei corvi fluttuavano per aria, anche il rapitore, scosso da percezione di sonnolenza, cadde sulle sue ginocchia.

La tecnica illusoria generata dai corvi non era stata mai utilizzata da Sasuke prima d’ora, ma finalmente è arrivato il tempo anche per il marito di Sakura Haruno di ereditare l’immagine di Itachi e di renderne giustizia in tutti i suoi riferimenti.

Al momento non è chiaro se la tecnica è stata ereditata nel momento in cui Itachi è morto o se sia frutto dell’esperienza dello Sharingan di Sasuke nel tempo e nei combattimenti. D’altro canto, al di là delle ragioni, gli appassionati della serie di Masashi Kishimoto non possono che essere felici di tale richiamo al fratello maggiore.

Ricordiamo che la serie tripla di “Retsuden” comprende una storia su Kakashi Hatake e un’altra su Sasuke Uchiha. La prima è stata pubblicata il 4 giugno e prende il titolo di Naruto: Kakashi Retsuden: Rokudaime Hokage to Ochikobore no Shonen (Naruto: la Biografia di Kakashi: Il Sesto Hokage e il ragazzo fallito); la seconda il 2 agosto 2019 ed intitolata “Sasuke Retsuden: Mr. & Mrs. Uchiha and the Starry Heavens” (Sasuke Retsuden: Il Signor e la Signora Uchiha e i cieli stellati).

Tutte le light novel sono scritte da Jun Esaka con la copertina a cura di Masashi Kishimoto.

La serie Naruto è stata integralmente pubblicata in Italia da Planet Manga; Il sequel ufficiale Boruto: Naruto Next Generations, attualmente serializzato su Weekly Shonen Jump, ha raggiunto i primi 8 volumi nel nostro Paese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui